Home News Cronaca Pomezia, avvicinano un disabile e gli rubano la catenina d’oro: «Avevano un...

Pomezia, avvicinano un disabile e gli rubano la catenina d’oro: «Avevano un forte accento dell’est»

pomezia

Un uomo disabile di 60 anni è stato derubato ieri mattina in pieno centro a Pomezia. Pochi istanti, un gesto fulmineo per far sparire una catenina d’oro e far perdere le proprie tracce.

Tutto è accaduto intorno alle ore 10: il 60enne è in strada con il suo deambulatore, in attesa dell’arrivo della moglie. Due donne lo notano – «avevano un accento dell’est, presumo siano rom» è la testimonianza della vittima – e si avvicinano con la scusa di chiedere informazioni.

Pomezia, Selva dei Pini di nuovo pulita: ecco le dichiarazioni degli organizzatori della festa

Dopodiché una delle malviventi si getta improvvisamente al collo dell’uomo, come per abbracciarlo, e con destrezza fa sparire la collana d’oro che aveva al collo. Il 60enne, originario della Campania ma da anni residente a Pomezia, a quel punto capisce così di essere stato raggirato ma è troppo tardi. L’accaduto è stato denunciato presso la Caserma dei Carabinieri di Pomezia.

Furto con destrezza ai danni di un disabile a Pomezia: l’identikit delle ladre

Secondo quanto ricostruito le ladre potrebbero essere, come visto, di origine rom, una sulla ventina, l’altra leggermente più grande, sui 25-30 anni. Giravano in coppia la mattina di domenica, 14 luglio 2019, nella zona di Piazza San Benedetto da Norcia – Via Catilina.

Probabilmente, stando a quanto accaduto, le due malviventi erano a caccia dell’occasione propizia per perpetrare un furto o, più semplicemente, hanno deciso di approfittarsi di una persona che non poteva difendersi non appena se la sono ritrovata dinanzi. Ad ogni modo, ciò che è accaduto, è davvero inqualificabile e vergognoso.