Home News Cronaca Pomezia, cantiere sulla Via del Mare, la Coscioni: «Nessun cartello sui lavori...

Pomezia, cantiere sulla Via del Mare, la Coscioni: «Nessun cartello sui lavori in corso e tantissime criticità»

«Anno nuovo, segnalazione nuova». Esordisce così la nuova lettera recapitata all’Amministrazione Comunale di Pomezia da parte dell’Associazione Coscioni Pomezia Senza Barriere. Stavolta a suscitare dubbi e perplessità, dopo la mancanza dei codici tattili prima degli attraversamenti rialzati di via Pier Crescenzi e le criticità riscontrate sulle 13 pensiline bus installate sul lungomare di Torvaianica, è il cantiere in corso sulla Via del Mare. Parliamo, nello specifico, del tratto all’altezza del supermercato Lidl e della Clinica sant’Anna. Tante, tantissime le criticità puntuali sollevate dalla Cellula Coscioni rigorosamente accompagnate da documentazione fotografica che troverete a fondo di questo articolo. 

«Manca per cominciare qualsiasi cartello dei lavori in corso – si legge nella missiva postata anche sui social – dopodiché i marciapiedi hanno in alcuni tratti pendenze trasversali maggiori dell’1%. E ancora: gli scivoli sono più che altro delle pericolose conche; manca il codice tattile di fine marciapiede; i cartelli pubblicitari e stradali creano intralcio e disagio».

Ma è la questione dei marciapiedi a sollevare i maggiori dubbi. Secondo l’Associazione Coscioni infatti «è interrotta la continuità con delle aiuole che arrivano fino alla carreggiata, costringendo il pedone, disabile o meno, a camminare sulla strada». «Che i lavori siano eseguiti o meno da privati, non esime che debbano essere rispettare le leggi per l’abbattimento delle barriere e che il Comune vigili in tal senso», prosegue la lettera. 

Risposte ufficiali cercasi

In attesa di un riscontro. «Pur non avendo ricevuto risposta ufficiale alla nostra segnalazione in relazione alle Pensiline della Cotral, siamo lieti che abbiate posto rimedio nel senso da noi auspicato, ci auguriamo che la stessa cosa avvenga per gli attraversamenti di Via Pier Crescenzi e, ovviamente, per la presente».

«Pur essendo, la nostra tensione alla collaborazione sempre presente e attiva, è evidente che non disponiamo delle risorse per compiere un’analisi completa di tutti i cantieri aperti sul territorio; per questo motivo è importante che il Comune vigili e operi autonomamente nell’applicazione delle normative vigenti».