Home News Cronaca Pomezia, carta d’identità elettronica: oltre 600 le carte emesse in un mese

Pomezia, carta d’identità elettronica: oltre 600 le carte emesse in un mese

Carta d’identità elettronica, 635 carte emesse in un mese dall’attivazione del servizio

CONDIVIDI

Ad un mese dall’attivazione del servizio di Carta d’identità elettronica (CIE) a Pomezia il bilancio è più che positivo. 635 carte di identità elettroniche emesse dal 18 settembre al 18 ottobre, in linea con i dati dello stesso periodo dello scorso anno.

“E’ la dimostrazione che il servizio è partito senza intoppi – dichiara il Sindaco Fabio Fucci – La procedura per l’erogazione della carta elettronica, che prevede l’acquisizione della foto in digitale e delle impronte, è più lunga e complessa di quella per le cartacee, ma l’Ufficio Anagrafe si è preparato e organizzato al meglio per velocizzare le pratiche ed evitare lunghe attese ai cittadini. Ringrazio tutto il personale coinvolto per il grande lavoro e la professionalità dimostrati. Pomezia è uno dei primi 350 Comuni d’Italia individuati dal Ministero dell’Interno per provvedere alla copertura con Carta d’identità elettronica del 50% della popolazione nazionale e lo sta facendo al meglio”.

Per richiedere la nuova carta è necessario recarsi presso l’ufficio Anagrafe in piazza San Benedetto da Norcia 1 dove verranno emesse giornalmente un numero limitato di carte:

– Dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 12.00 —> 25 carte di identità elettronica
– Martedì e Giovedì dalle 15.15 alle 17.15 —> 18 carte di identità elettronica

Il Comune di Pomezia non aderisce alla prenotazione prevista dal Portale del Ministero, di conseguenza l’unico modo per accedere al servizio è recarsi presso l’Ufficio Anagrafe dove sarà a disposizione l’elimina code. Si ricorda che le vecchie carte di identità cartacee rimangono comunque valide fino alla naturale scadenza.

I costi per la nuova CIE sono
€ 22,21 per la prima emissione o per il rinnovo a scadenza;
€ 27,37 per il duplicato in caso di furto, smarrimento, deterioramento della carta o rettifica dati anagrafici.

La cifra è determinata dal corrispettivo dello Stato per € 13,76, alla quale va aggiunta l’IVA corrente del 22%, corrispondente a € 3,03, per un totale di € 16,79, al quale va aggiunto il diritto di segreteria pari ad € 0,26 e il diritto fisso a favore dell’Ente pari a € 5,16 per il rilascio da rinnovo e a € 10,32 per il rilascio da duplicato.

E’ prevista per tale riscossione l’attivazione a breve del servizio di pagamento a mezzo bancomat o carta di credito. La CIE è realizzata e consegnata direttamente dal Poligrafico dello Stato entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta. 

Il documento verrà spedito tramite posta:
presso l’ufficio Anagrafe per il ritiro a mano;
a casa del richiedente (al momento della richiesta, indicare all’operatore comunale il nome e il cognome del custode delegato al ritiro, se presente nello stabile);
ad altro indirizzo indicato al momento della richiesta.
All’atto della richiesta di emissione della carta di identità elettronica il cittadino maggiorenne può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Il Comune di Pomezia ha infatti aderito al Progetto “Carta d’identità-Donazione Organi”, già attivo in molti Comuni, che consente la raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o del rinnovo della carta d’identità.

TUTTE LE INFORMAZIONI SU à www.comune.pomezia.rm.it/carta_identita_elettronica

CONDIVIDI