Home News Cronaca Pomezia, Croce Rossa contro gli sprechi: il cibo non utilizzato nelle mense...

Pomezia, Croce Rossa contro gli sprechi: il cibo non utilizzato nelle mense a favore delle persone senza dimora

CRI Pomezia: contro il cibo sprecato a favore delle persone senza dimora

Il Comitato territoriale della Croce Rossa di Pomezia, in collaborazione con l’azienda INNOVA e il Comune, in un nuovo progetto in ambito sociale grazie al quale si pone un duplice obiettivo: evitare gli sprechi alimentari delle mense scolastiche della cittadina, attraverso il recupero dei pasti non utilizzati ritirati dalla Croce Rossa locale e la distribuzione di questi ultimi alle persone senza dimora (rispettando le normative sanitarie vigenti).

Le parole del Presidente di CRI Pomezia Marco Petrocchi

«Si tratta di un’importante iniziativa per la nostra città ed è proprio grazie al contatto diretto e agli ottimi rapporti con il Comune di Pomezia che siamo riusciti a realizzarla. La ditta INNOVA si è resa subito disponibile a fornirci in comode monoporzioni tutto il cibo che quotidianamente risultava non utilizzato, rispettando al massimo le norme sulla catena di custodia degli alimenti. Alle ore 18:00 di tutti i giorni, l’Unità di Strada della Croce Rossa inizia la prima distribuzione di pasti della giornata. Il nostro progetto va inoltre a sopperire alla chiusura di tutte quelle attività di ristorazione locale che provvedevano, prima della pandemia di Covid-19, a rifocillare le persone senza dimora, che oggi non hanno più la possibilità di richiedere il cibo invenduto a queste attività».

«La nostra iniziativa – prosegue il Presidente – oltre al Pronto Spesa e all’Emporio Solidale per i più bisognosi, si inquadra nel più ampio progetto che stiamo cercando di realizzare dal periodo del lockdown di marzo, il quale consiste nella realizzazione di un vero e proprio dormitorio in città per tutte le persone senza dimora. Grazie alla partecipazione a un bando promosso dalla Regione Lazio, in futuro provvederemo a trovare un posto al coperto o, in alternativa, un campo dove posizionare dei container per far dormire i nostri assistiti e dare loro la possibilità di fruizione dei basilari servizi igienici. Questo è al momento il nostro obiettivo principale per tutelare tutti coloro che affronteranno il prossimo e i successivi inverni al freddo per strada».

La CRI Pomezia chiede anche a chi ne avesse la possibilità “di fornire un posto dove posizionare dei container o una struttura da da mettere a disposizione”, di contattate la CRI di Pomezia a info@crocerossapomezia.it.