Home News Cronaca Pomezia, rinvenuto ordigno bellico in mezzo alle abitazioni: «Prestare la massima attenzione»

Pomezia, rinvenuto ordigno bellico in mezzo alle abitazioni: «Prestare la massima attenzione»

Un ordigno bellico inesploso è stato rinvenuto nelle scorse ore a Pomezia nel quartiere Campo Jemini. Il ritrovamento è stato fatto in Via delle Orchidee all’altezza di Via delle Mimose. Sul posto, per un primo sopralluogo, è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri del Comando di Torvaianica.

L’area attorno all’ordigno è stata prontamente delimitata e un cartello di pericolo intima a non avvicinarsi. E’ per questo necessario prestare la massima attenzione. Al momento non sono note le tempistiche relative alla bonifica sebbene la presenza dell’ordigno a distanza ravvicinata delle abitazioni lasci presagire una messa in sicurezza pressoché immediata, probabilmente già nella giornata di domani da parte degli artificieri e secondo le indicazioni del protocollo previsto in questi casi.

Ordigno-bellico-pomezia-1

Immagine 1 di 3

Ordigno bellico a Pomezia: potrebbe essere stato portato lì

Non è da escludere che l’ordigno, che sembrerebbe risalire alla seconda guerra mondiale, sia stato portato a Campo Jemini da un altro luogo. Appare infatti difficile ipotizzare il lancio di una bomba in una zona che, all’epoca, ospitava soltanto vegetazione (o poco altro), al netto chiaramente di eventuali “errori” di valutazione. Ma anche il luogo e lo stato di conservazione dell’ordigno dove è stato rinvenuto destano perplessità: appare cioè difficile, in estrema sintesi, che l’ordigno in quel posto possa essere sfuggito a tutti per così tanto tempo. 

Avvisato il quartiere

Intanto nel quartiere è partito il tam tam attraverso i canali di comunicazione ufficiali predisposti dal Comitato di Quartiere presieduto da Alex Gaspari: «Abbiamo avvisato subito i cittadini – ci dice il Presidente del direttivo – con particolare attenzione per chi ha i bambini o porta a spasso i cani. Siamo certi che le autorità competenti interverranno il prima possibile per bonificare l’area».