Home News Cronaca Pomezia, Via Alcide De Gasperi: l’ecomostro ha i minuti contati, inizia la...

Pomezia, Via Alcide De Gasperi: l’ecomostro ha i minuti contati, inizia la demolizione (VIDEO)

L’ecomostro di Via Alcide De Gasperi a Pomezia, costruito negli anni Novanta e poi abbandonato, sta per essere demolito per lasciare spazio alla ricostruzione di edilizia residenziale e alla valorizzazione dell’area.

Lo annuncia in diretta su Facebook il Sindaco Adriano Zuccalà in questo momento sul posto per assistere all’inizio dei lavori. Le ruspe, mentre scriviamo, e come potete vedere dal filmato, hanno dato il via all’abbattimento dello scheletro. 

“E’ un momento storico per Pomezia. Finalmente si è sbloccato l’iter e possiamo dare il via ai lavori per questo edificio simbolo negli anni passati dell’inerzia amministrativa nel risolvere i problemi della città”, ha dichiarato il primo cittadino.

“Nei prossimi 10 giorni questo scheletro verrà abbattuto per lasciar spazio a due nuove palazzine. L’edificio è solo uno dei tanti ecomostri recuperati in questi anni ma il nostro lavoro non finisce di certo qui: nei prossimi mesi altri edifici abbandonati verranno abbattuti e recuperati dando vita alla riqualificazione di altre zone di Pomezia e Torvaianica“, ha concluso quindi Zuccalà.

Gepostet von Adriano Zuccalà, Sindaco di Pomezia am Mittwoch, 9. Januar 2019

Pomezia, Scheletro ex Pettirosso in viale Alcide De Gasperi: la storia 

L’annuncio del provvedimento circa l’abbattimento dello scheletro dell’ex Pettirosso era già stato dato dalla precedente amministrazione di cui comunque l’attuale Sindaco Adriano Zuccalà faceva parte. 

La Regione Lazio aveva infatti dato l’ok – era il Febbraio dello scorso anno – per il progetto di demolizione dello scheletro situato in via Alcide De Gasperi. L’ecomostro, costruito negli anni Novanta e poi abbandonato, lascerà spazio alla ricostruzione di edilizia residenziale e alla valorizzazione dell’area. 

L’operazione è stata resa possibile grazie alla cessione dell’area in oggetto alla società Affidavit, che detiene i diritti di credito dell’Immobiliare Pettirosso 81 (dichiarata fallita nel 2002 con un debito di oltre 4.500.000 euro), e che ha quindi liberato il Comune di Pomezia dal debito e dalle ipoteche.

“Come avevo annunciato a maggio dello scorso anno – dichiarava l’allora Sindaco Fabio Fucci – restituiamo alla cittadinanza, a costo zero per le casse comunali, un’area di grande interesse pubblico, già riqualificata dalla scuola dell’infanzia Gianni Rodari e dal parco comunale Giovanni Falcone”.