Home Cronaca Ostia Pontile di Ostia, chiuso il varco in legno di collegamento al mare

Pontile di Ostia, chiuso il varco in legno di collegamento al mare

I primi soli si stanno lentamente riaffacciando su Ostia, con un territorio che tra pochi mesi entrerà ufficialmente nella stagione estiva. Proprio questo poco tempo preoccupa tanto, calcolando come questa città balneare rischia di farsi trovare gravemente impreparata quest’anno sul lato turistico: hotel chiusi, centri storici in balia del degrado e ampie fette di spiaggia lasciate all’abbandono.

Casi di per sé molto gravi e che di certo allontanano i turisti da questo territorio, cui si aggiunge anche il profondo stato di degrado del Pontile di Ostia: il simbolo per eccellenza del territorio lidense vive da anni problemi di natura strutturale, cui si è aggiunta la recente chiusura del varco in legno per portare alla battigia

La passerella in legno infatti da diversi anni versa in pessime condizioni strutturali, tra denunce e segnalazioni provenienti dalla politica e le associazioni locali: tra assi rotte o sconnesse, l’attuale Amministrazione del X Municipio di Roma Capitale si è sempre limitata a fare interventi di manutenzione superficiali sul problema e che per ovvi motivi non hanno mai risolto in maniera definitiva la faccenda.

6c0f6152-3e15-4aa7-ad6f-6f284041daf7

Image 2 of 7

Per attraversare il varco serviva stare molto attenti tra legni rotti, sconnessi, chiodi sporgenti o addirittura assi mancanti, poiché per qualunque persona che l’attraversava esisteva la concreta possibilità di farsi molto male

Una problematica sentita da tutti i cittadini e turisti, ma in maniera particolare anche dai portatori di disabilità: per le persone costrette a spostarsi con le stampelle o in carrozzina, era impossibile attraversare questo tratto pedonale adiacente al Pontile di Ostia. Una vera e propria barriera architettonica per la mancanza di cura e manutenzione di questa piccola tratta pedonale, che andava aggravandosi alla fine della pedana quando s’incontrava un forte dislivello tra la struttura in legno e l’altezza della spiaggia

Il varco ritenuto pericoloso anche dagli Enti competenti, da qualche giorno è stato chiuso al transito pedonale: per quanto giustissima come iniziativa vista la necessità, non è un ottimo biglietto da visita per i primi turisti che vengono a visitare Ostia.

Sulla faccenda è intervenuto anche il consigliere del X Municipio Andrea Bozzi, che proprio nella giornata di ieri ha pubblicato un video Facebook dove riprendeva lo stato di profondo degrado legato al varco in legno del Pontile. Così ha dichiarato ai nostri microfoni: “È semplicemente vergognoso trovare una transenna attaccata con una catenella ed un lucchetto arrugginito ad una colonnina del Pontile, per chiudere l’unico varco pubblico a mare. Ormai non ci sono più parole per definire la sciatteria di chi ci governa“.

Gepostet von Andrea Bozzi am Sonntag, 10. März 2019

Ha proseguito l’esponente di “Un Sogno Comune“: “Come opposizione ho presentato mesi fa un documento per chiedere il restauro del nostro monumento simbolo, che però la maggior parte M5S non vuol discutere e ho più volte denunciato le condizioni della passerella di legno distrutta. Ma al massimo ho ottenuto piccole riparazioni e le solite risposte vaghe ed inconsistenti“.

Ha concluso Andrea Bozzi: “Ma ci rendiamo conto che Ostia deve essere rilanciata e che i cittadini meritano rispetto? Ma evidentemente se per il Campidoglio neanche esistiamo, per la Presidente Di Pillo e la sua maggioranza questo degrado è normale“.