Home News Cronaca Pontina, gestione Anas, Dessì (M5S): «Bene, ma ora urgente messa in sicurezza»

Pontina, gestione Anas, Dessì (M5S): «Bene, ma ora urgente messa in sicurezza»

«L’utilizzo oculato ed attento dei fondi pubblici a tutela dei cittadini e della sicurezza della loro mobilità è una priorità assoluta. Il passaggio della gestione della via Pontina da Astral ad Anas, avvenuto in questi giorni per i 100 chilometri esterni al territorio romano, rappresenta lo step di una serie di processi amministrativi volti all’ottimizzazione delle strutture e che soprattutto consentirà l’utilizzo di risorse superiori. L’obiettivo è quello far diventare questa importantissima arteria più sicura e più percorribile. Dobbiamo rendere pienamente utilizzabile il patrimonio pubblico, anche in termini di viabilità dando più forza ad alcune infrastrutture».Così Emanuele Dessì, senatore 5 stelle e membro della commissione Infrastrutture e Trasporti di Palazzo Madama interviene sulla questione. 

«In questa fase è fondamentale dettare la linea da seguire che non può che essere quella sopra indicata: la Pontina deve essere messa in sicurezza con nuovi guard-rail, nuovo manto stradale, nuova segnaletica e con la sistemazione di svincoli ed innesti che oggi rappresentano un pericolo enorme. L’alternativa dell’autostrada Roma-Latina, della quale si parla da anni, dovrebbe essere al momento messa in secondo piano e le risorse a disposizione concentrate su quanto già oggi esiste. Migliaia di pendolari, da Roma al sud pontino, attendono risposte rapide e interventi certi».