Primi abbondanti e dal prezzo economico: dove andare ai Castelli Romani

Pubblicato il
Pasta più economica di Roma

Castelli Romani, buon cibo e cordialità. Dove mangiare spendendo poco senza rimanere delusi: le nuove tendenze a tavola.

I Castelli Romani sono un po’ fuori dal Raccordo, ma garantiscono un clima diverso e più rilassante. Il caos della città spesso fa dimenticare quante opportunità ci sono allargando la propria vista. L’occasione d’oro, in questo periodo, è rappresentata dalla possibilità di girare arricchendo il proprio bagaglio culturale, senza viaggiare pensanti e aumentando la propria consapevolezza in fatto di possibilità itineranti e non solo. Una gita ai Castelli, quindi, non è soltanto l’occasione per vedere oltre il proprio territorio ma è anche un pretesto per ampliare le proprie conoscenze in fatto di cultura enogastronomica.

Oltre la consueta passione per i territori, i Castelli Romani offrono una vasta scelta anche in termini di ristoro. Sempre più difficile soddisfare le buone forchette, ma dalle parti dei Colli Albani sanno come confrontarsi senza temere di fare brutta figura. Rinomate sono le trattorie vecchio stampo: la cucina tradizionale romana con qualche piccola miglioria vince sempre. Approfondimento non legato alle portate, ma affine alle materie prime e al suo reperimento. I piatti sono sempre gli stessi, ma le tecniche di preparazione sono cambiate. Anche per quanto riguarda l’allevamento del bestiame che poi dà vita a una serie di piatti che definire iconici è riduttivo.

I migliori 10 ristoranti a Velletri secondo questa classifica

Castelli Romani, dove mangiare bene spendendo poco: Il Canneto, tra storia e tradizione in punta di forchetta

Inoltre, i Castelli Romani sono famosi non soltanto per la carne e l’allevamento. C’è una grande scuola di primi e, a tal proposito, la domanda economica è iniziata a ruotare attorno a un’argomentazione ben precisa: dove mangiare un piatto di pasta a poco prezzo? L’interrogativo è semplice, ma la risposta – e quindi l’offerta – è complessa e altamente concorrenziale. Tuttavia, un ristorante si eleva nel bel mezzo di possibilità diverse e accattivanti. Si tratta del Canneto. Situato a Grottaferrata, precisamente in via della Cavona 12. Una vera e propria oasi di pace che sembra essere incastonata in un vero e proprio “paradiso terrestre”.

la migliore amatriciana di Roma
Il Canneto, primi e secondi della tradizione ai Castelli Romani (IlCorrieredellaCittà.com)

L’impressione è quella di essere in campagna: il clima è lo stesso che si respira negli agriturismi con la differenza che volendo può essere a portata di mano. A 50 chilometri dal Raccordo c’è un immenso spazio esterno con una location da favola. Il valore aggiunto, tuttavia, sono i piatti pronti che mescolano tradizione e avanguardia: la pasta è un riferimento inevitabile dato che è possibile trovare ogni tipo di piatto tipico romano e non solo. Anche sui secondi sono fornitissimi, senza contare che hanno un reparto dolci da fare invidia ai Grand Hotel, con tutta la genuinità dei maggiori casolari di quartiere.

Un ambiente familiare che sa essere anche profondo. Tutto a cifre ragionevoli. Un’opportunità per riempire cuore, occhi e stomaco senza dover svuotare eccessivamente il portafoglio. Una di quelle situazioni talmente utopistiche da sembrare impossibili. Il Canneto ha anche la possibilità di sostare durante il giorno con aperitivi rilassanti e intrattenimento in compagnia. Presente anche il biliardino per giocare in gruppo: cibo sano e divertimento. L’accoppiata vincente che stimola l’appetito e il commercio. Il Canneto è la miglior risposta possibile sul piano qualità prezzo nei dintorni di Grottaferrata e non solo. Una garanzia che unisce storia e qualità di un’impresa che sembra essere senza tempo, ma in realtà ogni giorno che passa è un investimento verso il futuro e le proprie certezze: il Canneto punta a essere una di queste. 

Impostazioni privacy