Home News Cronaca Raccolta fondi della Croce Rossa Italiana, attenzione alle truffe: ecco come difendersi

Raccolta fondi della Croce Rossa Italiana, attenzione alle truffe: ecco come difendersi

La Croce Rossa Italiana si è interessata di allertare e mettere in guardia i cittadini rispetto a dalle possibili truffe che si stanno verificando i questi giorni e che sfruttano campagna pubblica di raccolta fondi.

Leggi anche: Cashback, occhi aperti contro truffe e frodi: attenzione anche alle App dei circuiti esterni. Smishing, cos’è e come difendersi

La raccolta fondi 

Ad avvisare delle possibili truffe è stata proprio la Croce Rossa Italiana: “A seguito di alcuni episodi segnalati da Comitati territoriali dell’Associazione o da notizie di cronaca, è opportuno ribadire che attualmente è in corso una campagna pubblica di raccolta fondi via Sms al numero 45505 per gli utenti Wind, Tim e Vodafone ma che la CRI non chiede contributi e sostegni chiamando direttamente i cittadini né soprattutto lo fa porta a porta o davanti agli ospedali o usando altri canali.

Come contribuire

Dunque, come si può contribuire senza incappare nelle truffe? “Chi vuole contribuire, oltre al numero verde 800.065510 può contattare la CRI utilizzando esclusivamente i canali ufficiali riportati sul sito all’indirizzo:https://www.cri.it/donazioni-coronavirus o contattando i Comitati territoriali in caso di sostegno diretto alle realtà attive in tutta Italia.”

Come tutelarsi

E’ possibile, dunque, tutelarsi dai possibili raggiri dei malintenzionati? A chi ci si deve rivolgere in caso di tentata truffa? “In caso di richieste dirette di denaro l’invito è a contattare il numero verde della Croce Rossa Italiana 800.065510 per chiedere informazioni e in caso di evidenti tentativi di truffe di denunciarli alle autorità competenti. L’allarme della Croce Rossa parte in questi giorni da alcuni episodi segnalati anche dai mezzi di informazione.”