Home News Cronaca Riapertura stazione ferroviaria Divino Amore: c’è il cronoprogramma

Riapertura stazione ferroviaria Divino Amore: c’è il cronoprogramma

Riapertura della stazione ferroviaria Divino Amore, buone possibilità per i cittadini che sperano di poter tornare a utilizzare il servizio. Il punto della situazione è stato fatto il 4 dicembre, durante  l’assemblea organizzata dall’Associazione Sportello del Cittadino, incentrata appunto sulla riapertura della Stazione Divino Amore.

Nel corso della riunione è stata ripercorsa la storia amministrativa di questa stazione ferroviaria e sono stati dati importanti elementi che fanno pensare che stavolta sia quella buona.

“Intanto – spiega Pasquale Calzetta, presidente dell’Associazione – finalmente Regione Lazio e Comune di Roma hanno trovato un punto d’incontro attraverso l’Accordo di Programma Regionale e il Protocollo d’Intesa Comunale che RFI ha firmato con le due amministrazioni. In sostanza si conferma la realizzazione di 7 nuove fermate nel nodo di Roma e nel 2020 saranno eseguiti gli studi di fattibilità tecnica Economica (SFTE) ai sensi del Codice degli Appalti per 4 fermate su 7. Tra le quattro previste, la priorità è stata data a quella del Divino Amore.

Inoltre RFI ha comunicato il crono programma relativo alla Stazione Divino Amore: nel I° semestre del 2020 Studio di Fattibilità (SFTE); nel II° semestre 2020 Progetto Definitivo e gara d’appalto; I° semestre 2021 inizio lavori mentre l’apertura della fermata del treno è prevista entro il I° semestre del 2022”.

Durante l’assemblea è stato costituito un gruppo di lavoro tecnico per supportare RFI nelle fasi di progettazione in modo tale da far arrivare le proposte del nostro territorio, a questa iniziativa ha dato il suo assenso il Prof. Del Riccio del Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale dell’Università la Sapienza di Roma.

“La nostra Associazione – conclude Calzetta – ha anche invitato la Regione Lazio, il Comune di Roma e RFI ad una Assemblea Pubblica da svolgersi all’inizio del prossimo anno. Tutto sembra avviato nel verso giusto ma certamente come Associazione “Sportello del Cittadino” vigileremo per tutto l’iter fino alla realizzazione definitiva di questo importante servizio di Trasporto Pubblico”.