Home News Cronaca Ritrovato il 24enne di Roma scomparso nel bosco di Roccagiovine

Ritrovato il 24enne di Roma scomparso nel bosco di Roccagiovine

Sono terminate poco fa le ricerche, con esito fortunatamente positivo, del giovane di 24 anni di Roma smarritosi nel bosco di Roccagiovine. Si tratta di Stefano Garzilli, partito per un’escursione insieme agli amici, di cui non si avevano più notizie da ieri.

stefano-garzilli

Immagine 1 di 4

Incessanti le ricerche nel comune di Roccagiovine, precisamente in località Fonte Campiello, eseguite anche di notte con appositi droni. Stefano è stato individuato poco prima delle ore 16 di oggi e sarebbe stato recuperato dall’elicottero Drago 63 del nucleo dei vigili del fuoco del comando di Roma.

Leggi anche: Scompare insieme alla figlia di 20 mesi: «Aiutateci a ritrovarla»

Le operazioni di salvataggio non sarebbero state comunque esenti da problemi, considerando le difficoltà per il mezzo aereo ad individuare un punto idoneo per l’atterraggio. Ad ogni modo il 24enne sarebbe in buone condizioni.

Ritrovamento ragazzo scomparso, dichiarazioni del capogruppo Idd a Roccagiovine Antonello De Pierro

Ecco quanto dichiarato dal presidente dell’Italia dei Diritti e capogruppo del movimento nel consiglio comunale di Roccagiovine, dopo il ritrovamento di Stefano Garzilli, il 24enne romano di cui si erano perse le tracce domenica scorsa nel Parco dei Monti Lucretili, nel territorio di Roccagiovine.

«Da 2 giorni seguo con apprensione la vicenda della scomparsa del giovane Stefano Garzilli nei boschi di Roccagiovine, il bellissimo borgo alle porte della Capitale, in cui siedo in consiglio comunale in qualità di capogruppo dell’Italia dei Diritti. Ho passato giorno e notte presso l’unità base dei soccorsi, allestita presso il ristorante Il Castagneto, al fianco dei familiari per tributare il mio supporto personale, ma anche quello istituzionale dettato dal comando imperioso del munus consiliare, sperando sin dal primo momento in un esito positivo. Da qualche minuto è giunta la notizia del suo ritrovamento. E’ vivo e sta bene».

«Il mio grazie sentito va ai soccorritori, in primis ai Vigili del Fuoco, che ancora una volta hanno dimostrato il ruolo basilare svolto nel nostro parenchima sociale. ma anche tutti gli altri, tra cui i volontari della protezione civile, e tra questi mi piace citare Il consigliere Piero Moltoni, da sempre in prima linea quando si tratta di affrontare emergenze. Un grazie va anche al sindaco Marco Bernardi, il quale ha accolto senza indugi ieri sera la mia richiesta di fornire un’adeguata sistemazione per la notte ai familiari del ragazzo, per evitar loro di trascorrere la seconda notte all’aperto. Sono stati sistemati presso un’attività ricettiva a Roccagiovine».