Home News Cronaca Roghi tossici e lancio di sassi dal campo rom sulla Pontina: la...

Roghi tossici e lancio di sassi dal campo rom sulla Pontina: la Lega di Pomezia chiede un consiglio comunale urgente

Una richiesta di convocazione urgente del Consiglio Comunale da parte dei consiglieri della Lega – Salvini Premier di Pomezia Fabio Fucci, Saverio Pagliuso, Emanuela Pecchia e Massimo Abbondanza. 
 
«Dal campo rom di Castel Romano ogni giorno ci si deve aspettare il peggio. Non bastavano gli incendi ed i roghi tossici che ormai sono all’ordine del giorno e che stanno avvelenando l’area, non bastavano il degrado e l’illegalità diffusa dentro e fuori dal campo, ora si sono intensificati anche i lanci di sassi contro i veicoli in transito sulla Pontina».

«L’ultimo episodio è di ieri, e miracolosamente fino ad oggi le vittime hanno potuto raccontare gli episodi. La situazione ormai è intollerabile e cittadini ed automobilisti sono spaventati ed esasperati. Non bastano più gli appelli e le rassicurazioni dei sindaci di Roma e Pomezia, che finora non sono stati in grado nemmeno di intavolare un confronto con la Prefettura ed il Ministero dell’Interno per ottenere uomini, mezzi e strumenti per arginare l’illegalità che regna tra gli abitanti del campo».

«Noi della Lega di Pomezia non abbiamo intenzione di rimanere a guardare ed è per questo che abbiamo chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale urgente. Vogliamo che la massima assemblea cittadina discuta immediatamente delle gravi ricadute sulla sicurezza che causa questo campo dell’illegalità e siamo pronti nel dibattito ad offrire le nostre soluzioni. Il sindaco di Pomezia ed il presidente del consiglio comunale non accampino scuse e ci consentano subito di confrontarci sulle soluzioni».