Connettiti con noi

Cronaca

Roma, chiuso negozio di elettronica ‘truffaldino’: sequestrati articoli di dubbia provenienza (FOTO)

Pubblicato

il

Nel mese di ottobre 2020, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante avevano seguito il segnale GPS di un tablet rubato a un turista, sorprendendo la refurtiva in un negozio di riparazione di telefoni cellulari e apparati hi-tech. All’epoca dei fatti, il titolare dell’attività, un cittadino nigeriano di 28 anni, fu denunciato a piede libero.

La chiusura dell’attività

La “vecchia conoscenza” dei Carabinieri è riuscita a superarsi ieri, quando all’esito di un controllo scattato d’iniziativa nella sua attività di via Carlo Alberto, quartiere Esquilino, da parte dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante, è stato trovato in possesso di ben 64 telefoni cellulari, un tablet e 3 costosi PC portatili dei quali non ha saputo fornire una valida provenienza. Nei confronti del cittadino nigeriano è scattata una nuova denuncia a piede libero per ricettazione e il sequestro della sua attività commerciale. Cinque degli smartphone sequestrati, dai primissimi accertamenti, sono risultati provento di furto e sono stati già restituiti ai legittimi proprietari, ma sono ancora in corso ulteriori accertamenti sugli altri apparati per stabilirne l’esatta provenienza.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it