Home News Cronaca Roma, controlli a tappeto della Polizia Locale: in molti si rifiutano di...

Roma, controlli a tappeto della Polizia Locale: in molti si rifiutano di indossare la mascherina, scattano le sanzioni

Sono circa 3mila gli accertamenti eseguiti dalla Polizia Locale di Roma Capitale nelle notti di questo fine settimana con una mirata attività di controllo nelle zone tipiche della movida cittadina e sul litorale romano: Trastevere, Ponte Milvio, piazza Bologna, San Lorenzo, le principali piazze del Centro Storico e Ostia sono alcune delle località monitorate per limitare i comportamenti poco responsabili e rischiosi per la salute pubblica ma anche per contrastare le condotte pericolose alla guida, gli illeciti da parte  di pubblici esercizi ed attività commerciali, la vendita ed il consumo irregolare di alcolici ed il fenomeno dei parcheggiatori e ambulanti abusivi.

Ecco l’esito di tutti i controlli

Particolari verifiche hanno riguardato il rispetto delle normative anti-covid e delle recenti prescrizioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione: sono 4 le sanzioni scattate nelle ultime due sere per inosservanza delle regole previste dall’ordinanza del Ministro della Salute. Nonostante informati delle nuove disposizioni e invitati più volte al rispetto delle regole, le quattro persone si sono rifiutate di indossare la mascherina. Mentre tre ragazzi, nella notte tra venerdì e sabato, sono stati denunciati a seguito di una rissa a Ponte Milvio subito sedata dagli agenti che, durante l’intervento, sono rimasti feriti.

A causa di assembramenti che impedivano di fatto il rispetto delle norme per il contenimento del contagio, nei luoghi maggiormente affollati, soprattutto alcune piazze e Trastevere e San Lorenzo, si è reso necessario procedere all’isolamento temporaneo dell’area.
Numerose pattuglie hanno presidiato il lungomare e le principali località di ritrovo ad Ostia, dove, nell’ambito di una manifestazione, è stata riscontrata la violazione di alcune disposizioni anti-contagio. A seguito dell’intervento degli agenti, che hanno sanzionato e diffidato il responsabile al ripristino regolare della situazione, l’evento ieri ha potuto riaprire i battenti. 
 
In totale sono una ventina gli illeciti contestati ai gestori di locali e attività commerciali soprattutto per vendita e somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito, disturbo alla quiete pubblica legata ad emissioni sonore moleste e mancanza di prodotti igienizzanti. Sanzionati anche alcuni avventori per consumo irregolare di alcolici su strada. A San Lorenzo gli operanti hanno proceduto nei confronti di due parcheggiatori abusivi, mentre per le vie del  Centro Storico le pattuglie hanno sequestrato centinaia di prodotti venduti illegalmente su strada.

Nell’ambito dei controlli per la sicurezza stradale, in questo weekend gli agenti hanno accertato oltre 500 violazioni al Codice della Strada, tra cui più di 50 per eccesso di velocità ed una decina invece commesse da parte dei conducenti di monopattini. 55 invece i casi in cui si è resa necessaria la rimozione dei veicoli per intralcio alla circolazione .