Home News Cronaca Roma, inseguite da un branco di cinghiali: terrore per mamma e figlia

Roma, inseguite da un branco di cinghiali: terrore per mamma e figlia

Alcuni cittadini disperati e costretti a vivere con cumuli di rifiuti e cassonetti stracolmi ci avevano inviato – già qualche giorno fa – delle segnalazioni con tanto di foto che parlavano da sole. Oggi si torna sul problema del ritiro della spazzatura a Roma. Siamo in zona Cinquina e a scriverci è Simona R., una residente portavoce di 196 famiglie esasperate. I cittadini, ricordiamo, si sono rivolti ad un avvocato per fare ricorso contro l’AMA. 

Odore acre e insopportabile, cumuli di rifiuti che attirano cinghiali e volpi. ‘Ero a cena da amici con mia figlia, mentre tornavamo alla macchina siamo state inseguite da un branco di cinghiali. Ho il terrore – ci racconta Simona – le gambe mi tremano ancora. Non si può vivere così. E se non saremmo arrivate in tempo alla macchina?? Cosa sarebbe successo? Ho avuto il tempo di accendere la macchina e andare via’. Sono stati momenti di paura quelli vissuti dalla donna l’altra sera in via Teza, zona Cinquina. 

‘La spazzatura ormai ci circonda. Purtroppo il degrado del quartiere Cinquina attira cinghiali e volpi. Se non viene ritirata la spazzatura, io non posso aprire la finestra della cucina’ – spiega la cittadina. 

Simona si sta ribellando in tutti i modi: ‘Ogni giorno segnalo al Comune’ – conclude. Eppure, almeno fino ad ora, nulla è cambiato.