Connettiti con noi

Cronaca

Roma: «Mio figlio è allergico, ho paura a vaccinarlo. Fategli fare la DAD»

I dubbi di una mamma sulla vaccinazione anti Covid a causa delle allergie del figlio e un appello alla scuola affinché attivi per lui la DAD in via straordinaria: la lettera

Pubblicato

il

lettera mamma roma

Vaccini anti Covid, super green pass e la richiesta della DAD alla scuola. Vi raccontiamo una storia che arriva da Roma e a segnalarcela è una mamma rimasta “impantanata” nelle nuove regole varate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Suo figlio di 16 anni, ci racconta, “soffre di gravi patologie e tremende allergie”, testimoniate dalle foto che ci invia, per questo è restia a farlo vaccinare contro il Covid“Il problema è Fabio (nome di fantasia) raggiungeva la scuola in zona Cassia con i mezzi pubblici ma ora, per prenderli, serve il Super Green Pass. E non avendo il vaccino non si può muovere”, ci dice.

Ho paura a farlo vaccinare: si ricopre di bolle in tutto il corpo già prendendo una semplice medicina. Cosa potrebbe succedere con il vaccino? Non me la sento di rischiare. Ma lui non vuole ritirarsi da scuola e perdere l’anno. Vorrebbe comunque continuare a studiare, solo che adesso, per colpa della mancanza del Green Pass, non sappiamo più come fare“, racconta la mamma.

I genitori, dal canto loro, infatti non hanno la possibilità di accompagnarlo in auto (hanno una solo auto utilizzata dal padre per recarsi al lavoro e con un tragitto incompatibile con la scuola, ndr) pertanto l’unica soluzione possibile, secondo la madre, “è quella di attivare per lui la DAD”.

L’Istituto Scolastico tuttavia, seguendo la normativa, fa sapere che solo dinanzi a “certificazione medica ci si può rivolgere al medico competente della scuola che, se d’accordo, può attivare per lui la DAD”. Per il resto “il mancato possesso del green pass non è motivazione valida per attivare la DAD che è invece già prevista per i casi di positività al Covid o di quarantena fiduciaria”.

Di conseguenza, al momento, il rebus non può essere risolto se non mediante due strade: che la famiglia intraprenda l’iter per farsi riconoscere l’esenzione dal vaccino anti Covid per il 16enne, risolvendo così la questione “super pass” oppure che la scuola, per venire incontro intanto alle esigenze del ragazzo, visto che i tempi per l’esenzione sono comunque lunghi, attivi in via straordinaria la DAD permettendogli così di seguire le lezioni e non perdere l’anno scolastico. 

E voi che ne pensate? 

 

 

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy