Home News Cronaca Roma, neonato rischia di morire soffocato: salvato in farmacia

Roma, neonato rischia di morire soffocato: salvato in farmacia

Tragedia sfiorata ieri sera a Roma, nel quadrante Fonte Laurentina, dove un bambino di 9 mesi ha rischiato di morire se non fosse stato per la prontezza di una dottoressa.

I FATTI

Un papà si è precipitato in una Farmacia nei pressi della sua abitazione con il figlioletto di appena 9 mesi che oramai aveva enormi difficoltà a respirare. Un problema, come spesso capita purtroppo, sorto mentre il bimbo mangiava. Capita la gravità della situazione l’uomo ha subito allertato i soccorsi chiamando il 118 ma nel frattempo non è rimasto in attesa: si è precipitato nella vicina farmacia chiedendo disperatamente aiuto.

E’ qui che la Dottoressa Katia Memoli ha messo in atto le manovre di disostruzione liberando le viee aeree del piccolo. A quel punto è arrivata l’ambulanza che lo ha preso in carico portandolo all’ospedale Bambino Gesù di Roma. 

«Ho assistito alla scena è il personale farmaceutico è stato lucido è capace di recuperare le funzionalità del povero piccolino», racconta un testimone in un post pubblicato sul gruppo Facebook del quartiere. «Dopo un bel po’ ha cominciato a respirare e a chiamare la mamma. Nel frattempo è arrivata l’ambulanza che, prontamente, era stata chiamata. I medici del pronto soccorso hanno preso il piccolo che però era già fuori pericolo. Grazie di cuore a tutti i nostri farmacisti per la prontezza, lucidità e professionalità. Se il piccolo si è ripreso è solo grazie a loro», il commento su quanto accaduto. Quindi il lieto fine: oggi il bambino è stato dimesso dall’ospedale.