Home News Cronaca Roma, ospiti del centro accoglienza in protesta, momenti di tensione: interviene la...

Roma, ospiti del centro accoglienza in protesta, momenti di tensione: interviene la Polizia (FOTO)

X MUNICIPIO, CAOS IN VIA PORRINO: RIFIUTANO LA QUARANTENA E SCOPPIA LA RIVOLTA

Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio.

Momenti di tensione ieri mattina all’Infernetto, X Municipio di Roma Capitale, presso un CAS (Centro d’Accoglienza Straordinario) situato in Via Porrino. Gli ospiti della struttura hanno inscenato una protesta ed è dovuta intervenire la Polizia per riportare alla calma la situazione. A commentare l’accaduto in una nota è stata Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio.

Picca (Lega): «La situazione è critica a livello territoriale e sanitario. Chi gestisce l’emergenza?»

«In Via Porrino, all’interno di un palazzo che un privato ha messo a disposizione del Comune di Roma, ci sono degli immigrati in quarantena che oggi avrebbero tentato di uscire innescando una sorta di rivolta, arrivando anche, come segnalato da un gruppo di residenti testimoni, a lanciare i piatti dalle finestre», scrive Picca. 

«Sul posto sono sopraggiunte le forze dell’ordine, ma alla tentata “evasione” che ha originato la sommossa, si aggiunge anche un’emergenza sanitaria, confermata dai residenti, dato che nel plesso in questione non passano da giorni a raccogliere i rifiuti. La mala gestione di questa situazione, a livello non solo territoriale, ma a questo punto, anche sanitario accende i riflettori su un Municipio lasciato praticamente allo sbando».

«A tal proposito – conclude la Picca – lunedì prossimo presenterò una question time per capire qual è la problematica alla base di questo caos e, soprattutto, per comprendere come sta avvenendo la gestione di questa emergenza».

La situazione oggi domenica 18 ottobre

La Polizia di Stato del Commissariato di Ostia ha continuato a monitorare anche nelle ore successive la situazione presso il CAS. Stamattina, stando a quanto appreso dalla nostra Redazione, la situazione è sotto controllo e non si registrano tensioni.