Connettiti con noi

Cronaca

Roma, tutti pronti per il Natale: ammassati nelle strade del centro…sfidando il virus

Pubblicato

il

Code chilometriche per sottoporsi al tampone, auto incolonnate in ogni drive in della Capitale (e non solo). Pendolari ammassati sui mezzi di trasporto di mezza Italia e immagini che hanno fatto il giro dei social tra rabbia e indignazione. Quello che è certo è che in questi mesi, tra un Dpcm e l’altro, un po’ tutti si sono improvvisati ‘fotoreporter’ (a volte anche di se stessi): pronti a paparazzare situazioni rischiose, tra assembramenti di giovani fuori i locali e folla di persone nei centri commerciali. E anche ieri, nella Capitale, vuoi per la corsa allo shopping natalizio o per una semplice passeggiata, complice la bella giornata di sole, via del Corso (stando alle immagini che circolano sui social e subito diventate virali) è stata presa d’assalto. Così come anche le altre le vie del centro di Roma. All’aperto sì, tutti con mascherina sì, ma ammassati e a quanto pare senza alcun distanziamento. La foto che sta tanto facendo discutere gli internauti è stata postata su Twitter da Massimo Giannini, direttore de La Stampa.

 

E se c’è chi si mette sulla difensiva e cerca di tutelare e prendere le parti dei commercianti che da mesi stanno affrontando una grave crisi economica, c’è chi tuona contro la Raggi e le istituzioni tutte. I controlli, di cui tanto si è parlato, dove sono? Come si fa a gestire una situazione d’emergenza se, neppure ora, a distanza di mesi non si hanno gli strumenti? O, nei migliori dei casi, quando ci sono non si sanno attuare? E tra un rimbalzo di responsabilità e l’altro, la colpa sembra essere solo e soltanto dei cittadini. Poco responsabili e menefreghisti? 

C’è chi poi si domanda perché musei, teatri e cinema siano ormai chiusi da mesi. Luoghi che, a questo punto, avrebbero potuto riaprire come tutte le attività e che forse, più di altri, avrebbero potuto garantire il distanziamento e tutte le misure di sicurezza. Si temevano forse le file e gli assembramenti per vedere un film? Uno spettacolo teatrale o una mostra? Eppure, anche dietro quelle attività ci sono tanti lavoratori, ognuno di loro con una storia. Tutti legati dallo stesso (per ora) destino: restare a casa. A godersi il ‘triste’ spettacolo di assembramenti un pò ovunque. In una realtà fatta di tanti decreti, tante misure (messe nero su bianco) e di poche certezze. 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy