Connettiti con noi

Notizie Salute e Benessere

Cosa sono le pomate antinfiammatorie e come funzionano?

Pubblicato

il

A tutti è capitato almeno una volta nella vita (ma, verosimilmente, molte di più) di avvertire un dolore a livello muscolare in diverse zone nel corpo. Ciò può essere dovuto a diverse ragioni, come l’urto contro un qualsiasi agente lesivo, un movimento inconsulto o una lunga notte di sonno trascorsa in una posizione scorretta. In questi casi, il metodo per eccellenza per far fronte al dolore è una pomata antinfiammatoria che possa efficacemente e velocemente alleviare la dolenza e permetterci di riprendere le attività quotidiane nel massimo dell’efficienza.

Cos’è una pomata antinfiammatoria?

Le pomate antinfiammatorie sono una categoria di farmaci con una specifica modalità di azione, che permette di ridurre l’entità del processo infiammatorio avente luogo in una specifica zona del corpo. Si tratta di dei gel che vanno applicati sulla pelle, in corrispondenza della zona del corpo affetta dall’infiammazione, cioè quella in cui si avverte la sensazione di dolore. L’effetto delle pomate antinfiammatorie è quello di alleviare il dolore e ridurre l’entità degli ematomi, che insorgono in particolare quando la causa del dolore è un forte impatto.

Le componenti

Gli ingredienti fondamentali di una pomata antinfiammatoria possono variare in base alla tipologia di infiammazione e di dolore sui quali il farmaco intende agire. Nella maggior parte dei casi, le componenti principali sono gli agenti controirritanti e salicilati e la capsaicina.

Mentolo, canfora, olio di eucalipto o di cannella appartengono alla prima categoria. Grazie alla loro composizione, hanno la capacità di alleviare il dolore, diffondendo una sensazione di freschezza nella zona del corpo in cui la pomata viene applicata.

I salicilati prendono il nome dall’acido salicilico, la loro maggiore componente e sono una classe di farmaci antinfiammatori (non steroidei), utilizzati anche per la produzione delle aspirine. Avendo un potere antinfiammatorio, se applicati sulla pelle, hanno lo stesso potere di ridurre l’infiammazione in una specifica zona del corpo.

La capsaicina è invece derivata dai peperoncini piccanti e, una volta applicata sulla pelle, causa una sensazione di bruciore che si attenua progressivamente. Attenzione: la sensazione di bruciore non è segnale di una scorretta azione della pomata. Benché fastidiosa per qualche minuto, è indizio di corretta azione del farmaco.

La modalità di azione

Esistono diverse tipologie di pomate antinfiammatorie sul mercato, ma tutte puntano allo stesso obiettivo, attraverso uno specifico procedimento: nel breve termine, donando al muscolo o all’articolazione una sensazione di freschezza, facendo sì che il cervello percepisca minormente il dolore.

Grazie all’innalzamento della temperatura a livello localizzato, cioè nella parte del corpo interessata dal dolore, questi farmaci aiutano anche l’accelerazione della fase di recupero e di vera e propria riduzione dell’infiammazione, grazie ad un miglioramento del flusso sanguigno.

La scelta giusta in base alla tipologia di infiammazione

Non esiste una pomata antinfiammatoria che possa essere considerata la migliore in assoluto. La scelta dovrà essere presa in base alla tipologia di trauma che il muscolo o l’articolazione ha subito e tenendo in considerazione il tipo di dolore più o meno superficiale che si avverte come conseguenza. Le cause di un dolore localizzato possono essere svariate. Ad esempio, lombalgia, tendiniti o lussazioni sono condizioni tra loro estremamente differenti. L’unico modo per scegliere la pomata più adatta alla tua situazione sarà leggere attentamente il foglietto illustrativo e chiedere assistenza al tuo farmacista.

Modalità di applicazione

Una pomata antinfiammatoria andrà applicata almeno 3 volte al giorno, per garantire dei benefici effettivi ed andrà spalmata su tutta la zona affetta dal dolore. È di fondamentale importanza non applicare la pomata in zone particolarmente sensibili come i genitali. Inoltre, ricorda di lavare accuratamente le mani dopo l’utilizzo, per evitare di toccare inavvertitamente gli occhi con le mani cosparse di pomata. Come spiegato in precedenza, tali prodotti possono causare una forte sensazione di bruciore, che può essere estremamente lesiva per gli occhi e persino compromettere la vista nel breve termine.

Presta attenzione ad eventuali allergie

Le pomate antinfiammatorie sono farmaci “da banco”. Di conseguenza, non necessitano di alcuna prescrizione medica, dal momento che non hanno generalmente alcuna controindicazione. Nonostante ciò, se hai appena comprato una pomata che non hai mai utilizzato prima, applicala inizialmente su una piccola zona del corpo ed attendi qualche minuto prima di procedere sull’intera area, in modo da assicurarti di non avere reazioni allergiche. Se ciò dovesse accadere, dismettine l’utilizzo e chiedi consiglio al tuo farmacista, che saprà suggerirti una pomata più adatta alle tue esigenze.

 

 

 

 


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it