Connettiti con noi

Notizie Salute e Benessere

Dimagrire dopo le feste: consigli per perdere dopo le abbuffate natalizie

Pubblicato

il

dimagrire dopo le feste

Durante le feste natalizie ci si lascia andare spesso ad abbuffate in famiglia e ad apertivi con gli amici, cadendo spesso negli eccessi. Terminato il periodo iniziano a farsi strada i sensi di colpa e la bilancia diventa un problema, è possibile correre ai ripari e dimagrire ma senza diete drastiche o comportamenti potenzialmente dannosi.

Bisogna agire su diversi aspetti e adottare degli accorgimenti che accompagno la fase di dimagrimento post sovralimentazione. Grazie a una combinazione di dieta, esercizio fisico e cambiamenti nello stile di vita, sarete in grado di raggiungere gli obiettivi e perdere quei chili in più accumulati durante le feste.

Cosa fare

È da premettere che i consigli che troverete nei prossimi paragrafi non vogliono in alcun modo sostituirsi alla consulenza di un nutrizionista professionista.

Tratteremo delle buone abitudini per dimagrire in modo sano e parleremo anche dei comportamenti e degli errori da evitare, per non compromettere i vostri sforzi e i risultati.

Attività fisica

L’aspetto più importante per mantenersi in forma e in salute è l’esercizio aerobico. Quando lo pratichiamo, aumentiamo la quantità di sangue e ossigeno che scorre nel nostro corpo, facilitando il trasporto dei nutrienti alle cellule e favorendo la rimozione delle tossine dall’organismo.

Inoltre, fare attività fisica aumenta il metabolismo e ci aiuta a bruciare più calorie durante la giornata. Che sia corsa o palestra, dopo le feste mettere in moto il corpo, porta benefici sia fisici che mentali, ci si sente più rilassati, grazie alla produzione di endorfine, e si favorisce la perdita di peso.

Disintossicazione e purificazione

Dopo gli eccessi a tavola durante le feste, una dieta depurativa e disintossicante può aiutarvi a rimettervi in forma. Parliamo della famosa dieta detox, ideale per chi vuole purificare l’organismo dopo un periodo di abuso di cibi grassi e alcolici. Quando si mangia troppo, è il corpo stesso a dare dei segnali evidenti: ci si sente più stanchi, spossati e apatici. Seguire un regime alimentare rivolto alla disintossicazione e alla depurazione dell’organismo elimina queste sensazioni, conferisce alla pelle più luminosità e aiuta a dimagrire e ritornare nel proprio peso forma.

Ci sono molti alimenti che favoriscono la disintossicazione e la depurazione, tra questi: broccoli, asparagi, aglio, porri, cipolle e carciofi, carote, barbabietole, ravanelli, zenzero e curcuma. Inoltre, i cibi vanno consumati crudi o cotti al vapore, mentre per le bevande sono consigliate tisane depurative, acqua e tè verde.

Alimentazione per accelerare il metabolismo

Per accelerare il metabolismo, è necessario mangiare molte proteine di alta qualità, grassi sani e fibre. Le proteine sono essenziali per la produzione di energia e la costruzione dei muscoli.

I grassi sani, come quelli contenuti nell’olio d’oliva, nell’avocado e nel pesce grasso, tutti essenziali per la salute del cervello, la produzione di ormoni e il rafforzamento del sistema immunitario. Le fibre favoriscono la digestione, il mantenimento della regolarità intestinale e regolano i livelli di zucchero nel sangue.

Un’alimentazione proteica è ottima per la perdita di peso, perché gli alimenti richiedono più tempo per essere digeriti e quindi prolungano il senso di sazietà.

L’attività del metabolismo è fondamentale per il dimagrimento, oltre all’alimentazione è possibile anche utilizzare gli integratori termogenici di Muscle Nutrition per aumentare la termogenesi, un particolare processo metabolico che induce la produzione di calore da parte del corpo, in particolare dal tessuto adiposo e muscolare, atto a velocizzare il ritmo metabolico e favorire la perdita di peso.

Calmare la fame nervosa

Dopo le abbuffate, il ritorno ai ritmi intensi della quotidianità, può provocare stress e il corpo risentirne, scatenando la fame nervosa. Mangiare quando in realtà non si ha fame può portare a un aumento di peso, a una cattiva digestione e ad altri problemi di salute.

Esistono alcuni modi per calmare la fame nervosa e gestire le voglie senza ricorrere al cibo. Fare esercizio fisico, meditare, fare una passeggiata all’aperto o parlare con un amico, sono tutti ottimi modi per distogliere la mente dal cibo.

Eliminare gli zuccheri semplici

Gli zuccheri semplici sono ricchi di calorie, ma forniscono pochissimo valore nutrizionale. È possibile trovarli nelle caramelle, ei prodotti da forno, negli sciroppi, nelle bibite gassate e nei succhi di frutta.

Durante le feste, tra panettoni e dolci, avrete introdotto moltissimi zuccheri semplici nell’organismo ed ora è il momento di eliminarli completamente dalla dieta.

Invece di consumare alimenti zuccherati, provate ad aggiungere più frutta fresca e a dolcificare gli alimenti con dolcificanti naturali come il miele o la stevia.

Se siete molto golosi di dolci e non riuscite a rinunciarvi totalmente, provate a sostituire gli alimenti zuccherati con il cioccolato fondente, ricco di antiossidanti e minerali e pochissimo zucchero.

Migliorare il riposo

Dormire bene è uno dei modi migliori per migliorare la salute e il benessere. Quando dormiamo, il nostro corpo lavora duramente per eliminare le tossine, riparare i danni ai muscoli e ai tessuti e regolare gli ormoni.

Gli adulti hanno bisogno di dormire circa 8 ore a notte, la privazione del sonno porta a squilibri ormonali, cattiva salute e persino all’aumento di peso.

Ci sono molti modi per migliorare il sonno: come prima cosa evitare caffeina e alcol prima di andare a dormire, bisogna poi creare un’atmosfera rilassante, magari ascoltando della musica o leggendo, tutto questo contribuirà a migliorare la qualità del sonno.

Digiuno sì, ma intermittente

Sono tanti a sostenere che il digiuno intermittente sia un buon metodo per dimagrire e per sentirsi meglio. Durante questo particolare regime alimentare si alternano periodi di digiuno ad altri in cui bisogna consumare solo determinati alimenti.

Ci sono vari metodi di digiuno intermittente che è possibile provare, come il 16/8, che consistente nel fare digiuno per 16 ore e poi mangiare nelle restanti 8, saltando colazione e cena.

I benefici per la salute sono molti, come il miglioramento della sensibilità all’insulina, la perdita di peso, la riduzione della pressione sanguigna, la riduzione del danno ossidativo e dell’infiammazione.

Eliminare lo stress non necessario

Tutti sperimentiamo lo stress a un certo punto della vita, questo è collegato a una varietà di problemi di salute, tra cui patologie cardiache, pressione alta e ansia. Non solo, lo stress induce alla fame nervosa e non aiuta nel percorso di perdita di peso.

È quindi consigliamo eliminare tutto lo stress non necessario, mettere da parte ciò che non vi fa stare bene e dedicarvi a voi stessi. Dormire a sufficienza, seguire una dieta equilibrata, fare esercizio fisico e bere molta acqua sono tutti ottimi modi per ridurre lo stress.

Cosa non fare

La presenza dei chili in più dopo le feste è motivo di disagio per molte persone, il desiderio di tornare subito al proprio peso forma, perdendo tutto in poco tempo, induce a cadere in errori, anche gravi.

Infatti, alcune convinzioni e comportamenti sbagliati, non solo possono diventare un ostacolo al dimagrimento efficace, ma anche portare a delle conseguenze di salute. Vediamo quali sono le cose che non si devono fare.

Improvvisare diete drastiche

Assolutamente da evitare le diete drastiche, sconsigliate anche dagli esperti, in quanto dannose per l’organismo. Queste diete sono estreme, rigide e squilibrate, privano il corpo dei nutrienti necessari alla sua sussistenza.

Inoltre, le troppe privazioni hanno delle conseguenze anche sulla mente, dopo qualche giorno ci si inizia a sentire stanchi, confusi e con pochissime energie. Affidarsi sempre a nutrizionisti e dietologi e non improvvisare scelte sull’alimentazione.

Digiunare per uno o più giorni

Non assumere alimenti per molto provoca un deficit di nutrienti di cui l’organismo ha bisogno, riduce la massa muscolare e il metabolismo basale, bloccando la perdita di peso. Il metabolismo si disabitua a bruciare i grassi, motivo per il quale si ingrassa di nuovo, appena si torna a mangiare normalmente.

Inoltre, ne risente anche la mente, sopraggiunge la fatica, si verifica uno stato generale di debilitazione in cui diminuiscono la forza muscolare e la capacità di concentrazione.

Sostituire l’alimentazione con i pasti in polvere

Chi vuole perdere peso velocemente si affida ai pasti sostitutivi in polvere che contengono la metà dell’apporto calorico di un pasto, ma garantiscono comunque tutti i macronutrienti di cui si ha bisogno.

Ma fa davvero bene utilizzarli nel lungo termine? Se da un lato provocano un deficit calorico sufficiente per dimagrire, dall’altro, possono condurre a squilibri nutrizionali, poiché la composizione dei nutrienti contenuti nel pasto è standard e non tiene conto del singolo soggetto e delle sue esigenze.

Eliminare i grassi e i carboidrati

Molti credono che i carboidrati e i grassi siano nemici del peso, ma in realtà a provocarne l’aumento è l’introduzione eccessiva di questi macroelementi. Se mangiamo più del dispendio energetico giornaliero, l’energia restante viene trasformata in tessuto adiposo e riserva energetica.

Non bisogna eliminare grassi e carboidrati nella dieta, perché vengono meno dei macronutrienti che fanno da carburante al nostro organismo. In loro carenza, l’organismo va in uno stato di stress e il metabolismo rallenta.

Se si pensa nel lungo termine, è facile intuire che togliendo completamente i carboidrati e i grassi per un medio periodo e poi reintrodurli, provocherà il tanto odiato effetto yoyo.

Aumentare eccessivamente l’introito proteico

Legandoci a quanto detto poco fa, ci sono persone che pensano che sia corretto eliminare grassi e carboidrati e aumentare le proteine per perdere peso.

In realtà, assumere troppe proteine provoca l’effetto contrario: un apporto proteico che supera il fabbisogno metabolico fa si che si verifichi un eccesso calorico, con un conseguente aumento di deposito adiposo.  Per cui, aumentare eccessivamente le proteine fa ingrassare e non dimagrire.

Pensare alla dieta e non ad un regime alimentare corretto

Molti tentativi di dimagrimento falliscono a causa dell’approccio verso la dieta, vista come una costrizione o un qualcosa più simile a un impegno che a un piacere.

Se si vuole dimagrire, il miglior modo è quello di pensare alla dieta come un percorso educativo alla corretta alimentazione e alle buone abitudini a tavola.

Un regime alimentare corretto, non solo vi aiuterà a perdere i chili presi durante le feste, ma anche ad evitare di commettere errori nella quotidianità, a scegliere correttamente gli alimenti e sapere come comportarvi in caso di eccessi e abbuffate.

Conclusioni

Terminate le feste è quindi il momento di rimettersi in forma, abbiamo visto quali sono i comportamenti giusti per iniziare un percorso di dimagrimento sano ed efficace.

Non bisogna avere fretta, ma dare al corpo il tempo necessario per riattivare il metabolismo, aiutandolo con delle buone pratiche che ne velocizzano il recupero e l’azione.

Infine, abbiamo sfatato alcune false credenze che inducevano a commettere errori importanti, spesso causa della non riuscita della dieta. Non vi resta che mettere in pratica questa consigli, ricordandovi di farvi sempre supportare da un nutrizionista professionista.

Favola di Natale alle porte di Roma: ristorante offre il pranzo agli anziani, a chi è solo e senza soldi

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com