Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Si dimette Stefano Napoli, il capo della Polizia Locale di Roma: lo scandalo emerso su Report

Pubblicato

il

Si dimette Stefano Napoli, il capo della Polizia Locale di Roma Capitale. Aveva ottenuto la nomina a luglio ma, in seguito alla bufera del servizio di Report, ha deciso di dimettersi.  Quella di Roma è una polizia cittadina molto complessa, che vede gli agenti impiegati dai controlli dei commercianti al più recente e necessario rispetto delle norme anti-covid. Nella giornata di ieri, però, ha perso un elemento importante dopo la messa in onda del servizio di Report

Leggi anche:  Morto Arturo Diaconale, il portavoce della Lazio

“Potere capitale”: il servizio di Report 

L’inchiesta di Report e l’indagine della procura sull’audio rubato ai due vigili (accusati di fare sesso in auto), portano Stefano Napoli a dimettersi dal suo incarico. Un passo indietro, “necessario ma doloroso”, scrive a Virginia Raggi. L’ex capo della polizia locale, ha scritto infatti tre pagine di lettera alla sindaca: “L’Amministrazione conosce quei fatti, non c’è stato il minimo cenno di vicinanza da parte sua alla mia persona e al mio ruolo“. Le parole di Napoli sono state dure ma al momento che la Raggi non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito né alle dimissioni né a quanto affermato da Napoli

Leggi anche:  Ascolti tv lunedì 30 novembre 2020: Vite in fuga, GF Vip 2020, Quarta Repubblica, Report, dati Auditel e share

Il servizio di Report, che muove da scandali risalenti al 2011, vede Stefano Napoli coinvolto nella concessione di una pratica di accesso agli atti e muove l’accusa di aver ricevuto un consigliere municipale su richiesta del comandante di allora Giuliani. 
L’inchiesta si è occupata del “malaffare che si nasconde nel Corpo di Polizia Municipale” di Roma Capitale, nella quale emergeranno i nomi di Marco Marsilio, Angelo Giuliani, Stefano Napoli e l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino

Chi è Stefano Napoli? 

Stefano Napoli, l’oramai ex capo della Polizia Locale, è spesso ricordato come colui che ha condotto in porto le attività di investigazione contro i due clan dei Casamonica e degli Spada.
Un agente impegnato nella lotta alla corruzione, alle occupazioni e nella gestione della recente emergenza sanitaria, per i controlli della movida e il rispetto delle regole. 
In qualità di Vice Comandante, Napoli, ha coordinato tutte le maggiori attività operative che hanno visto come protagonista il Corpo della Polizia Locale di Roma Capitale.
E’ stato proprio Napoli ad occuparsi della demolizione degli immobili abusivi dei Casamonica, e degli sgomberi delle case popolari occupate dalla Famiglia Spada.

Leggi anche:  Camorra nella Capitale, smantellato un cartello di droga creato da Michele Senese, ‘Il capo di Roma’: 28 arresti all’alba

E’ strano però, come sia bastato un servizio di Report a mettere in crisi l’amministrazione Raggi. Il Campidoglio, in seguito alla messa in onda, non ha reagito alle accuse mosse da Report, bensì ha chiesto a Napoli di predisporre un’immediata rotazione del personale del I Gruppo dei Vigili Urbani.
Dopo aver esposto il corpo della Polizia locale, l’amministrazione si è lavata le mani da dichiarazioni pubbliche; spingendo così Stefano Napoli a predisporre le dimissioni dal suo incarico.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy