Connettiti con noi

Cronaca

“Solo 1 contagio su 1.000 avviene all’aperto”: i risultati di un nuovo studio favoriscono la riapertura di sport e parchi

Pubblicato

il

Un nuovo studio ha rivelato che un solo caso su mille di Coronavirus potrebbe essere riconducibile a un contagio in un’area aperta. I dati che sono stati forniti dall’ l’Health Protection Surveillance Center, un centro che monitora i casi di Coronavirus in Irlanda, si sono basati su “luoghi che sono principalmente associati ad attività all’aperto, ovvero sport all’aria aperta e cantieri edili, o focolai che menzionano specificamente un’attività all’aperto”.

I contagi all’aperto

I dati rilevano come solamente 262 dei 232.164 casi che sono stati registrati dall’inizio del 2021 fino al 24 marzo, sono da ricondurre a un contagio avvenuto in zone aperte. Si parla dello 0,1% del totale. Tuttavia, HSPC, successivamente ad aver fornito i dati al “The Irish Times”, ha dichiarati di “non può determinare dove si sia verificata la trasmissione”.

Mike Weed, Professore dell’Università di Canterbury, dopo uno studio approfondito ha dichiarato, difatti, che: “La nostra conclusione è che in molti settori, e per molte dimensioni e formati, dovrebbe essere possibile mettere in atto adeguate mitigazioni basate sull’evidenza per fornire eventi e attività all’aperto in un modo che non aumenti il ​​rischio dalla trasmissione sporadica all’epidemia di cluster”.

Intanto, l’Irlanda ha autorizzato l’attività motoria sportiva all’aperto da lunedì 26 aprile. Mentre le principali attrazioni per visitatori e cittadini ripartiranno da mercoledì 5 maggio.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it