Connettiti con noi

Programmi TV e Spettacolo

Fiorello apre l’Ostia Antica Festival – Il Mito e il Sogno

Pubblicato

il

Rosario Fiorello a Ostia

Dal 3 giugno torna l’“Ostia Antica Festival – Il Mito e il Sogno”, la settima edizione della rassegna che si svolge al Teatro Romano, che anche quest’anno presenta un ricco cartellone composto da prestigiosi nomi della scena nazionale, con grandi spettacoli di musica, teatro e magia, organizzato del consorzio di imprese Antico Teatro Romano in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia antica.
 
“Difficile resistere alle lusinghe teatrali e al clima di Ostia antica” parola del direttore del Parco, Alessandro D’Alessio “Dalle torride strade romane l’unica via di fuga è Ostia antica, dove la brezza marina rinfresca il corpo e rende memorabile la giornata. Il teatro, realizzato da Agrippa, più fidato collaboratore e genero di Augusto, e restituito da Guido Calza alla pubblica fruizione, torna ai suoi fasti spettacolari con la ricchissima stagione offerta dal Parco e dal consorzio Antico Teatro Romano”. 
 
L’apertura di venerdì 3 è affidata a Fiorello e il suo spettacolo FIORELLO PRESENTA: FIORELLO!
Dopo aver attraversato l’Italia a suon di sold out nei teatri, ora Rosario Fiorello approda nei grandi spazi all’aperto con questo show irripetibile e attesissimo che ha riportato l’artista al calore del suo pubblico a distanza di 5 anni dalla sua ultima tournée. Parte così, dal Teatro Romano del Parco Archeologico di Ostia antica il 3, 4, 5 e 6 giugno, la tornata estiva di uno spettacolo coinvolgente, in continua evoluzione e – di serata in serata – mai uguale a se stesso, marchio di fabbrica di un artista che lascia ogni sera la sua impronta personalissima nel copione dello show. Improvvisazioni ed esperimenti scenici, invenzioni mimiche, interazione con il pubblico in sala e incursioni di ospiti a sorpresa, una scaletta musicale fluida e l’innesto di momenti di spettacolo fuori copione: è questa la libertà dello showman. Quella di portare in teatro uno show che mai andrà in scena così come è stato scritto. Non mancheranno ovviamente i riferimenti all’attualità, lo sguardo acuto e ironico dell’artista sull’Italia e gli italiani, sui cambiamenti degli usi e costumi, sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore.
Sul palco, accanto a Fiorello, la consolidata band di sempre con musicisti che strizzano l’occhio al varietà, capaci di accompagnare Rosario anche nelle sue mille improvvisazioni. Scritto da Rosario Fiorello insieme a Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia FIORELLO PRESENTA: FIORELLO! è uno spettacolo tutto da scoprire, anche per Fiorello stesso. L’appuntamento è organizzato da Ventidieci e Savà Produzioni Creative (info 0773 414521)
 
Il programma dell’Ostia Antica Festival prosegue dal 10 al 14 giugno con la Cenerentola di Gioachino Rossini eseguita dal cast professionista dei cantanti e dell’Orchestra Europa InCanto diretto da Germano Neri e il coro dei tantissimi bambini delle scuole romane che partecipano al progetto Scuola InCanto: un percorso di apprendimento che coinvolge con entusiasmo e semplicità gli alunni grazie al suo metodo didattico, con momenti giocosi e divertenti capaci di introdurli allo studio del canto tramite l’utilizzo di strumenti specifici che li appassionano al mondo dell’opera lirica.
 
Sabato 2 luglio con Neri Marcorè in Le mie canzoni altrui, I primi passi mossi su un palco da Neri Marcorè molto prima di diventare attore e conduttore sono legati alla musica, una passione mai sopita che negli ultimi anni ha ripreso linfa e corpo. Produzioni teatrali come Un certo signor G, Beatles Submarine e Quello che non ho, e concerti di varia natura e formazioni diverse lo hanno portato a frequentare con crescente assiduità il repertorio di Fabrizio De André, Giorgio Gaber, Gianmaria Testa e altri apprezzati artisti. Senza far mancare al pubblico la sua ironia, come già si evince dal titolo, “Le mie canzoni altrui” è un concerto che spazia nel mondo dei cantautori italiani e stranieri, dal folk al pop, inanellando pezzi noti e meno noti che in qualche modo rappresentano la sua formazione musicale, legata a esperienze di vita personali o semplicemente al piacere di coinvolgere il pubblico nella condivisione di un patrimonio musicale comune.

il 3 luglio Marco Travaglio con Il Conticidio dei Migliori, torna sul palcoscenico per raccontare quella che lui definisce
“non una storia di fantasia, ma una storia realmente accaduta (e tuttora in corso) sotto i nostri occhi: il lungo “golpe al ralenti”, durato quasi tre anni, per rovesciare il premier più apprezzato dall’opinione pubblica e più odiato dall’establishment e riportare al potere la vecchia oligarchia finanziata per bloccare ogni cambiamento e garantire la Restaurazione.”

sabato 9 luglio Max Angioni in Miracolato, reduce dai successi di Italia’s Got Talent, Zelig, Le Iene e Lol2, è uno dei nuovi e più importanti volti del panorama comico italiano. La verve tipica della Stand-up Comedy accompagna, con ritmo serrato, i diversi quadri del racconto, in cui Max Angioni torna a stupire con il tema dei miracoli, con cui è diventato celebre. Una sferzante ironia anima i monologhi incorniciati nella scena minimalista, in cui il comico racconta un condensato delle proprie esperienze: dalle conversazioni ai tempi dei social, alla sua relazione con lo sport, alla maledizione di arrivare secondo. Tra interazioni con il pubblico e incursioni del suo folle personaggio, Kevin Scannamanna, il talento di Angioni offre uno sguardo originale ed esilarante sulla realtà quotidiana.
 
martedì 12 luglio Opera in Roma porta in scena una versione innovativa del celebre capolavoro di Giuseppe Verdi La Traviata. Storia di un amore virale, eseguita dall’Orchestra Sinfonica Città di Roma diretta da Davide Dellisanti, con la regia di Domenico “Mingo” De Pasquale. Una versione pensata per il ventunesimo secolo, nella quale la tragica storia di Violetta è catapultata ai giorni nostri tra reti social, Internet e quel bisogno di farsi amare, farsi notare tipico dei nostri giorni, tra Instagram, Facebook e WhatsApp. Già nell’800, Violetta appariva come una donna libera che ha vissuto secondo le proprie regole. Ha difeso la sua persona e il suo modo di vivere. Nel ventunesimo secolo, tutto questo è sempre più attuale e amplificato dal mondo dei Social Media, nei quali i rapporti interpersonali, l’amore e il dolore sono vissuti intensamente e legati da un filo di empatia.
 
Dal 13 al 16 luglio, dopo il successo della scorsa edizione, torna Supermagic estate il Festival della Magia con alcuni tra i migliori prestigiatori italiani: Bob Noceti, il primo campione italiano di Magia; Carlo Truzzi e Simona, i maestri delle ombre cinesi; Mago Lupis il più coinvolgente ed esilarante prestigiatore romano; Luca Bono, vincitore a soli 17 anni del Campionato italiano di magia e due anni dopo del Mandrake d’oro; Paolo Carta stella italiana tra gli illusionisti più innovativi al mondo. Non mancherà sul palco una tradizionale storia magica del fondatore di Supermagic Remo Pannain.
 
17, 19 e 20 luglio, tre appuntamenti con tre omaggi ad altrettanti grandi indiscussi protagonisti della musica come Ennio Morricone (17 luglio), Franco Battiato (19 luglio) e Pino Daniele (20 luglio, con la partecipazione straordinaria di Tony Esposito) con la chitarra virtuosistica di Giandomenico Anellino che si esibirà anche il 21 luglio, nello spettacolo Arte d’Identità con Gianfranco Butinar e le sue oltre 100 imitazioni di calciatori, allenatori, telecronisti, radiocronisti, attori e cantanti.
 
Venerdì 22 luglio è la volta di Riunione di famiglia, una commedia totalmente disinibita, con battute al vetriolo e momenti reali di commozione. Un quartetto d’eccezione che vede per la prima volta insieme sul palcoscenico la cantante lirica di fama internazionale Katia Ricciarelli in veste di attrice, l’abile attore Pino Quartullo anche regista dello spettacolo, Claudio Insegno e Nadia Rinaldi straordinari campioni della risata.
 
Sabato 23 Mogol e Gianmarco Carroccia in Emozioni. Viaggio tra le canzoni di Mogol e Battisti. Un Concerto Racconto sull’opera di due dei più grandi artisti che il panorama della musica italiana abbia mai avuto: Lucio Battisti e Mogol. Sul palco il Maestro Mogol che racconta Lucio Battisti attraverso un viaggio intimo e confidenziale, svelando al pubblico anche tanti aneddoti e curiosità della sua vita artistica, ma anche la genesi e la storia che si nasconde dietro le canzoni. Una vera e propria biografia musicale attraverso una performance di quasi due ore con l’interpretazione dei brani affidata a Gianmarco Carroccia che, accompagnato da una formazione orchestrale di 16 elementi diretta da Marco Cataldi, con la sua voce non stravolge la versione originale ma ne dà una cosiddetta “interpretazione perfetta”.
 
Giovedì 28 luglio Peppino di Capri, una delle voci più amate di sempre, ripercorrerà oltre sessant’anni di carriera caratterizzata da successi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo, da “Roberta” a “Champagne”, da “Let’s twist again” (primo Disco d’oro con un milione e duecentomila copie vendute) a “St. Tropez twist”, da “Non lo faccio più” a “Me chiamme ammore, da “Voce ’e notte” a “Un grande amore e niente più”, da “Malatia” a “Nun è peccato” (un 45 giri che vendette un milione di copie), da “E mo’ e mo’” a “Il sognatore” e tanti altri successi ancora.         

La rassegna riprende il 3 settembre con il concerto di Marco Masini con “T’innamorerai di noi – Oltre 30 anni insieme”, per festeggiare i 30 anni di carriera, per incontrare ancora una volta i suoi fan, che lo seguono da più di 30 anni e l’hanno accompagnato in tutte le fasi e i momenti della sua carriera.
 
Si prosegue il 5 con Bohemian Symphony-Orchestral Queen Tribute. Definito dal pubblico “uno spettacolo travolgente”, l’opera rock attraversa gran parte della discografia dei Queen grazie alle potenti voci di Alessandra Ferrari, Roberta Orrù, Andrea Casali e Damiano Borgi, sostenute dall’energia della rock band di Enrico Scopa, Andrea Palmeri, Giacomo Vitullo (che firma anche la regia del concerto), Lorenzo Milone e la raffinatezza degli arrangiamenti orchestrali de The Queen Orchestra, composta da fiati, ottoni, archi e percussioni, diretta dal Maestro Luca Bagagli.
 
Martedì 6 settembre Pablo & Pedro con il loro nuovo spettacolo “SEMBRA IERI”. Due ore di puro divertimento tra sketch e aneddoti sulla vita di ogni giorno, affrontati con la loro inequivocabile brillante ironia. Un appuntamento nel cuore della Roma Antica per festeggiare insieme al pubblico i loro primi “100 anni in due”, di cui ben 25 sul palco. Una vera e propria festa dove l’ingrediente principale sarà “la risata”
 
Venerdì 9 con Lillo & Greg in Best of. Lo spettacolo mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti i cavalli di battaglia della famosa coppia comica tratti dal loro repertorio teatrale, televisivo e radiofonico. Musica, sketch, poesie trailer… intrattenimento puro. Una miscela esclusiva ed esilarante che rappresenta il meglio di Lillo e Greg. Con loro sul palco Vania Della Bidia e il Maestro Attilio Di Giovanni
 
Martedì 13 Carmina Burana nella tradizione popolare con la direzione artistica del Café Loti di Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon che, con i loro strumenti, le musiche e i canti medievali originali dei Carmina della tradizione popolare, dialogheranno con la musica colta della partitura di Carl Orff eseguita dal grande ensemble classico diretto da Giovanni Cernicchiaro.
  
sabato 17 settembre Katia Follesa e Angelo Pisani in Finché social non ci separi, live. Molte coppie convivono non dicendosi le cose e il risultato è che la coppia scoppia. Angelo e Katia, coppia sul palco ma soprattutto nella vita, hanno scelto di dirsi tutto, anche le cose meno belle, e per farlo si sono affidati all’ironia che smorza i toni senza sminuire l’importanza di ciò che ci si dice. Tutto parte da una lista dei difetti. Katia scrive quelli di Angelo e lui fa altrettanto con quelli di lei. Un percorso comico a tappe nella convivenza tra l’uomo e la donna per sottolineare che la bellezza sta appunto nella diversità dei due emisferi a confronto.
 
Mercoledì 28 settembre la rassegna si concluderà con il concerto degli Opeth la band svedese che finalmente, dopo l’annullamento delle date dovuto alla pandemia, arriva a Ostia antica con il loro In Cauda Venenum tour.

aida ostia antica

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy