Home News Sport II° Memorial “Gianmarco Bianchini”, vince il Brasile

II° Memorial “Gianmarco Bianchini”, vince il Brasile

Nella cornice del centro sportivo “Le Camomille” di Ardea, si è svolto il II° Memorial “Gianmarco Bianchini”, in ricordo di questo ragazzo scomparso prematuramente il 24 agosto di due anni fa, un giovane grande appassionato di calcio a 5. Hanno partecipato al torneo 12 squadre, divise in 3 gironi. La formazione che si è aggiudicata il trofeo è stata il Brasile di Gianni Mugnaini, che si è imposta nella finalissima sul Venezuela di Carlo Fedele; dopo un primo tempo equilibrato terminato due a uno, il Brasile ha giocato una grande ripresa, vincendo l´incontro per 7 a 4.  Per quanto riguarda la “finalina” per la terza piazza, l´ha spuntata l´Uruguay di Danilo Pizi, che – in una partita al cardiopalma terminata ai tempi supplementari – si è sbarazzata della Bolivia, squadra che racchiudeva la maggior parte degli amici stretti di Gianmarco, con il punteggio di 5 a 4.  Proprio ad un giocatore della Bolivia, Ivan De Marchi, è andato il premio come miglior calciatore, mentre miglior portiere del torneo è stato nominato Gogo, della Colombia di Gianni Viglietti. La classifica marcatori ha invece visto vincitore l´ex bandiera del Nuova Florida, Riccardo Carletti, andato a segno per ben 17 volte. Con la Coppa Disciplina e la Coppa Fair Play sono state premiate rispettivamente le squadre del Cile e del Messico.

Tra i tanti ringraziamenti fatti durante la premiazione, un grande applauso è andato ai due arbitri della competizione, Paolo Barbonetti e Filippo Marcelletti. Per concludere, un grazie particolare è stato rivolto a tutte le squadre partecipanti ed ai loro capitani che hanno fatto in modo che il torneo si sia potuto svolgere nel rispetto di un sereno clima commemorativo. L´appuntamento sarà il prossimo giugno, per il 3° Memorial. Alla premiazione ha partecipato Susanna Acquarelli, madre del compianto Giammarco, che ha consegnato coppe, targhe e medaglie commemorative ai vincitori e a tutti i partecipanti.

Luigi Centore