Home News Ultime Notizie Sportive L’epopea del Leone: i fasti del Venezia Calcio

L’epopea del Leone: i fasti del Venezia Calcio

Il leone di San Marco è il simbolo per eccellenza del capoluogo del Veneto, Venezia. La sua squadra, in particolare, è famosa in tutta la regione ed in tutta Italia. Tra i club che spiccano in Serie A ed in Serie B, di certo, il Venezia ha un ruolo importante al fianco di Hellas Verona, Chievo, Padova e Vicenza. I tifosi del Venezia Calcio sono in attesa di rivedere i nero verdi ancora in Serie A, categoria che è stata sfiorata ai play off qualche stagione fa. Il Venezia, in quell’occasione, era stato dato per favorito alla vittoria da molti siti esperti di statistiche sul calcio come Playing VG, ad esempio.

La storia della prima squadra di calcio di Venezia inizia nel 1907 e, da quel momento, anche se non ha mai vinto un campionato di Serie A, è stata una delle presenze più desiderate all’interno del campionato. In questo articolo sarà spiegato il motivo per cui i lagunari sono così ben accetti.

Lo stadio sul mare

Di stadi meravigliosi ve ne sono, in Italia, a bizzeffe. Ma uno stadio con vista mare, anzi, direttamente costruito sul porto di una città è difficile da trovare. Lo Stadio Pier Luigi Penzo di Venezia è molto particolare ed è raggiungibile solo attraverso il servizio di vaporetto che viene garantito ogni giorno dal comune. La sua storia risale al periodo immediatamente antecedente allo scoppio della prima guerra mondiale. Venezia non aveva un campo da calcio e, per questo motivo, i veneziani decisero di costruirne uno che fosse unico nel suo genere.

Ultimato in appena un anno, il Penzo aveva, al suo interno, anche una pista d’atletica che, però, venne eliminata nel 1991 dopo la prima delle quattro ristrutturazioni che subì lo stadio. Il Penzo venne, infatti, danneggiato in varie occasioni da alte maree e da trombe d’aria che si scatenarono sul capoluogo veneto. Nonostante tutto, venne sempre ricostruito e modernizzato ogni volta.

Mai tra le big. Ma sempre lì

Il Venezia non è mai stato una squadra in grado di giocarsi lo scudetto di Serie A. Tuttavia, la storia dei Leoni è stata a lungo legata alla Serie A ed alla Serie B anche se, purtroppo, molte volte è incorsa in problemi di natura finanziaria e legale. La miglior stagione del Venezia Calcio risale al lontano 1942 quando il Venezia raggiunse il terzo posto ad un punto dalla seconda classificata, il Torino, ed a 4 punti dalla Roma al suo primo scudetto nella competizione.

Quell’anno il Venezia riuscì a conquistare ben 15 vittorie e sole 7 sconfitte. L’anno successivo, infatti, sfiorò la retrocessione finendo penultima nel primo campionato del dopoguerra. Il Venezia ottenne, nella stagione 1940 – 1941, la sua prima ed unica vittoria in finale di Coppa Italia. Con un 4 a 3 finale contro la favorita Roma, il Venezia entrò, dirimpetto, tra le big d’Italia. Giungerà ad un livello così alto solo in altre tre occasioni sfiorando la vittoria nel 1943, la semifinale nel 1942 e nel 200.