Home Ultime Notizie POMEZIA CALCIO, UN ALTRO PAREGGIO

POMEZIA CALCIO, UN ALTRO PAREGGIO

Dopo la bella serie di vittorie che aveva caratterizzato la fine di ottobre e l’inizio di novembre, il Pomezia rallenta il passo, e consegue il terzo pareggio consecutivo, stavolta in casa contro una Vibonese dalla difesa impenetrabile. La fortuna della squadra rossoblu oggi va ricercata nei risultati altrui, che consentono ai pometini di restare al terzo posto: il Neapolis, che era a pari punti con il Pomezia fino a domenica scorsa, ha infatti perso con il Melfi. Tornando alla partita, i padroni di casa dominano come di consueto per tutto il primo tempo, sfiorando il gol almeno sette volte, con il Vibonese che si difende benissimo, andando addirittura vicino al vantaggio sia ad inizio partita, dopo appena trenta secondi dal fischio d’inizio, con una conclusione dai venti metri di Donati, facilmente parata da Scarzanella, che nel finale del primo tempo, con una conclusione – parata dall’estremo difensore pometino – di Pasca che però era in fuori gioco. In mezzo a questi due episodi, solo il Pomezia, che al terzo minuto sfiora il gol con un cross di Colantoni per Macciocca, che però si fa anticipare da un intervento della difesa avversaria. Passano pochi secondi e Macciocca ci riprova, ma il portiere della Vibonese respinge prontamente con i pugni. L’assalto dura per tutto il primo tempo, ma la difesa avversaria sembra un muro. Il Pomezia, sempre all’attacco, spesso si scopre in difesa, e al 37′ l’unica vera paura per i rossoblu: un diagonale di Grillo, che sfiora il palo alla sinistra di Scarzanella.\n\nLa ripresa vede sempre e solo il Pomezia in avanti che trova anche un legno con Lolli. I laziali spingono fino alla mezz’ora, prima di fermarsi per mancanza di ossigeno. Finisce così 0-0 al Comunale di Pomezia. Il secondo tempo si gioca sulla falsariga del precedente, con Lolli che al 48’ colpisce in pieno il palo su una conclusione dal limite dell’area. Dopo tre minuti a provarci di testa è Morbidelli, che manda di poco alto sopra la traversa, mentre 58’ sfiora il palo. Il Pomezia ci prova in tutti i modi: al 60’, nella stessa azione, ci provano in tre sulle varie ribattute di Mengoni. La Vibonese si fa avanti al 63’ con Dominici, il cui tiro viene deviato da Cesari, rischiando l’autogol. Il Pomezia si riprende subito, tentando in tutti i modi la conquista dei tre punti, prima con Costantini, che prova il tiro da distanza ravvicinata, poi con Polito, che sfiora la traversa. Questa è l’ultima emozione di una partita che ha visto più impegno che risultato, visto che il punteggio è rimasto lo stesso del fischio d’inizio.\n\nPOMEZIA-VIBONESE 0-0\n\nPOMEZIA (4-3-3): Scarzanella; Lolli, De Martis, Conson, Colantoni; Cesari, Piroli (73’ Proietti), Coppola; Polito (78’ Meacci), Macciocca, Morbidelli (63’ Costantini F.). A disp.: Mangerini, Trobiani, Mastromattei, Marano. All.: Farris.\n\nVIBONESE (4-4-2): Mengoni; Stefanini, Perna, Donati, Mazzetto; Dominici, Gatto (81’ Ficara), Mineo, Rugiero (58’ Petrucci); Pasca, Grillo (80’ Napoli). A disp.: Sarao, Beccaria, Paoli, Saturno. All.: Tosi.\n\nARBITRO: Alessandro Greco di Lecce