Home News Sport POMEZIA, CON IL MATERA FINISCE 2 -2

POMEZIA, CON IL MATERA FINISCE 2 -2

Secondo pareggio consecutivo per il Pomezia Calcio, che oggi – in trasferta contro il Matera – è comunque riuscito a conservare il terzo posto in classifica\n

Bella e sfortunata, la squadra guidata da Miste Farris, sotto di due gol alla fine del primo tempo nonostante la netta supremazia sui lucani, ha avuto la forza di recuperare, segnando in soli sette minuti (al 9° e al 16° minuto della ripresa) le due reti – siglate dal solito Macciocca e da Polito – che hanno evitato una sconfitta che avrebbe sicuramente danneggiato il morale dell’intera compagine. I Rossoblu hanno giocato praticamente da soli per la prima mezz’ora, ma le acrobazie del portiere del Matera Musacco ed il palo salvano la squadra di casa dall’assedio di Macciocca. Poi arrivano i gol di Villagatti e Ancora, una doccia fredda per i pometini, che vanno al riposo con il doppio svantaggio. Ma nella ripresa i due cambi ordinati da mister Farris mettono il turbo al Pomezia, che ritrova il pareggio con due gol a breve distanza uno dall’altro. Il Pomezia sfiora anche il colpaccio, con il secondo palo colpito da Macciocca, più sfortunato che mai. Subito dopo il pareggio, infatti, i rossoblu insistono per ottenere i tre punti. Due minuti dopo il secondo gol è Morbidelli, su cross lungo di Lolli, a cercare la porta del Matera, ben difesa con un’uscita coraggiosa e tempestiva di Musacco. Al 22′ è Polito a trovarsi da solo davanti a al portiere lucano, grazie al cross servito da Macciocca ma il tiro ravvicinato è bloccato da Musacco. Anche il Matera ogni tanto si fa avanti, e prova a vincere la partita sfiorando il gol con l’assist di Giannone per Villagatti, ma De Martis evita l’intervento del portiere respingendo di testa al momento giusto. Ma è sempre il Pomezia a fare la partita, cercando la rete che vale tre punti. Le azioni si susseguono, fino ad arrivare al 38° minuto del secondo tempo, quando Macciocca colpisce violentemente il palo alla sinistra di Musacco con il portiere materano ormai spacciato. Matera e Pomezia chiudono con un pareggio, ma se, per il gioco visto in campo, per la squadra di casa di un punto guadagnato, per il Pomezia c’è il rimpianto di due punti persi, uno per ognuno dei pali colpiti da Macciocca.

\n

Matera-Pomezia 2-2 (p.t. 2-0)

\nFormazioni:\n\nMatera: Musacco, Fedi, Villagatti, Malquori, Di Fusco, Provenzano, Scarpato (17′ st Stella), Logrieco (31′ st Alassani), Del Sorbo (45′ Formuso), Giannone, Ancora. A disposizione: Lorello, Manetta, Cirillo, Spilabotte, Lorini. Allenatore: Cadregari.\n\nPomezia: Scarzanella, Lolli, Colantoni, Cesari, De Martis, Conson, Piroli (9′ st Costantini A.), Coppola (43′ Mastromattei), Macciocca, Polito, Marano (9′ st Morbidelli). A disposizione: Fiumanò, Trobiani, Mastromattei, Proietti, Costantini F. All. Farris.\n\nReti: pt 33′ Villagatti, 43′ Ancora, st 9′ Macciocca, 16′ Polito.\n\nAmmoniti: Stella nel Matera, Macciocca nel Pomezia. \n\nEspulso al 41′ del secondo tempo Provenzano per proteste\n\nNote: spettatori cinquecento circa, di cui 277 paganti per un incasso di 3mila euro. Nessun tifoso del Pomezia in curva nord.