Home News Roma Una palestra all’aperto al Giardino delle Cascate perché i cittadini tornino a...

Una palestra all’aperto al Giardino delle Cascate perché i cittadini tornino a fare esercizio

Mentre le palestre romane sono ancora chiuse, nel Giardino delle Cascate (zona Eur) è stata realizzata una palestra a cielo aperto per gli appassionati del fitness. Un’oasi di pace per chi ama lo sport e ora potrà fare un po’ di allenamento multipower all’aperto con i macchinari messi a disposizione dal Comune capitolino. 

Il Giardino delle Cascate

Questo spazio verde suggestivo all’interno della città è stato creato nel lontano 1961, dall’architetto Raffaele De Vico. Ma è stato chiuso al pubblico per 56 anni, per poi venire riqualificato e ristrutturato dopo che era stato vandalizzato, finché nel 2017 non è stata inaugurata l’apertura al pubblico. Il nome, Giardino delle Cascate, deriva proprio dalle grandi cascate d’acqua che sono presenti in un’area di quattro ettari, attorniate da due ponti, che impreziosiscono il paesaggio. L’ingresso è totalmente gratuito, si può visitare tutti i giorni dalle 7 alle 19.

La palestra

A fine del 2020 è stata realizzata una palestra di cento metri quadri in cui è possibile allenarsi con dei macchinari privi di pesi, che sfruttano la forza individuale. Alcuni sono per il cardio, altri per il rafforzamento muscolare, combinati possono permettere un allenamento perfetto per il dimagrimento o mantenimento della forma fisica. 

Fabio Todisco, esperto personal trainer che collabora con Pazziperilfitness.it, ha dichiarato: “Nell’area fitness del parco si trova la chest press e la leg extension, già solo quei due macchinari combinati alla parte cardio riescono ad allenare sia la parte alta che quella bassa del corpo. Inoltre ci sono anche le sbarre per le trazioni, che sviluppano la parte alta del tronco e rafforzano il core. La palestra è completa nella sua semplicità, con la giusta conoscenza è l’ideale come alternativa a quella indoor”. 

Come il resto del Giardino delle Cascate, anche l’area palestra è gratuita. “Il Pentagono”, la società che gestisce il patrimonio immobiliare del parco, ha dichiarato che ci saranno altre iniziative per la valorizzazione dell’attività fisica nelle aree verdi, “è il primo importante elemento di un più ampio progetto di valorizzazione sportiva strutturata delle aree del parco centrale del lago”.

Lo sport

Roma è una città attenta allo sport; secondo il report de “Il Sole 24 ore” sulla qualità della vita nelle città italiane si colloca fra le prime posizioni, dopo Milano, Rimini e Trento. Inoltre, nel 2019, l’Urbe ha conquistato la “Bandiera azzurra” per i servizi ai runner, che viene conferita dalla Federazione Italiana Di Atletica Leggera (FIDAL) e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), a quelle città che si sono distinte per la promozione della corsa e della camminata come pratiche salutiste per il benessere comune, attraverso la valorizzazione di aree verdi, eventi, e attività di promozione dell’attività sportiva. 

Roma attua da tempo un percorso virtuoso per rendere la capitale d’Italia una città a misura d’uomo, esempio anche per le altre città del Paese. Senza dubbio il percorso sarà lungo e tortuoso per coinvolgere una percentuale considerevole di popolazione.