Connettiti con noi

News Tecnologia

Come diventare Social Media Manager

Pubblicato

il

Social Media Manager

I professionisti di questo settore hanno spesso e volentieri background molto diversi, anche per via della varietà delle competenze necessarie ad un ottimale svolgimento di questa professione e che vengono spesso e volentieri sottovalutate.

Ecco alcune abilità che secondo un articolo pubblicato sul blog di Hootsuite, uno dei tool per la gestione dei Social Media più utilizzati al mondo, sono fondamentali per essere un buon Social Media Manager:

  1. Capacità di scrittura pubblicitaria
  2. Capacità di creazione dei contenuti
  3. Capacità di ideare una strategia di lungo termine
  4. Essere aggiornato/a su temi di attualità e tendenze
  5. Organizzazione del tempo e rispetto delle scadenze
  6. Orientamento alla performance, ovvero l’ottimizzazione della strategia sotto la guida dei dati
  7. Competenze analitiche, in altre parole la capacità di tradurre i dati in azioni significative in grado di guidare l’andamento del piano Social
  8. Creatività

La formazione come step indispensabile per diventare un Social Media Manager

Come per tantissime altre occupazioni in ambito Digital, l’esperienza gioca sicuramente un ruolo fondamentale per entrare a pieno nelle logiche dei Social e diventare professionisti di alto livello. Tuttavia, quando ci si ritrova a dover iniziare da zero (o quasi) c’è uno step che non si può saltare e che permette di iniziare questo percorso con il giusto piglio: la scelta di un percorso di formazione. Sebbene mettere le mani in pasta sia fondamentale per acquisire le competenze necessarie, conoscere le logiche dei Social ti permette di essere più che un passo avanti rispetto ad un Social Media Manager improvvisato, che oltre a commettere più facilmente errori, può non considerare mai nel proprio metodo lavorativo molti step che invece sono fondamentali per emergere nel caos dei Social.

Per diventare un vero Social Media Manager la formazione è necessaria, prima di passare al costante aggiornamento. Un corso è la scelta ideale per iniziare questa professione nel migliore dei modi. Ci sono tante scuole di Marketing Digitale che tengono corsi per diventare Social Media Manager, anche a Roma è possibile trovare degli ottimi corsi tenuti da professionisti che hanno tanti anni di esperienza comprovata nel settore e sono in grado di trasmettere una conoscenza concreta, basata su anni di lavoro, esperimenti, successi e anche fallimenti.

Inserimento nel mondo del lavoro come Social Media Manager

Il passo successivo è poi quello di un inserimento in un contesto lavorativo dove poter crescere per fare la necessaria gavetta, utile ad acquisire competenze e confidenza con strumenti e strategie.

Se vuoi davvero fare il Social Media Manager allora l’inserimento nel mondo del lavoro è essenziale, l’ultimo passaggio per diventare Social Media Manager ma il primo per iniziare a migliorare e scalare la tua professione. Se, in fase di scelta della tua formazione, prediligi un corso in presenza piuttosto che online, potrai già da subito entrare in contatto con  professionisti del settore che si occupano anche di job placement e da cui potrai farti consigliare e notare per accelerare il processo di ricerca del lavoro.

Una tipica giornata lavorativa del Social Media Manager

Se sei giunto fin qua allora sei sicuramente abbastanza motivato per intraprendere questa nuova strada. Prima di prendere una decisione finale c’è però un’altra cosa che devi sapere: come si compone una tipica giornata di lavoro di un Social Media Manager.

9:30 / 10:30: controllare le mail e rispondere a messaggi e/o menzioni ricevute sulle pagine gestite, oppure assegnare questo compito ad altri membri del team.

10:30 / 13:30: successivamente sarà il momento di organizzare il lavoro, ad esempio compilando il calendario editoriale o creando i contenuti schedulati. Se per la creazione dei contenuti ti avvali di altri professionisti, dare loro il feedback sul lavoro svolto è un aspetto da considerare. Si tratta di una fase cruciale e abbastanza dispendiosa da un punto di vista mentale.

13:30 / 14:30: a questo punto sarà giunto il momento del pranzo, utile a prendere una pausa per rinfrescare la mente.

14:30 / 15:30: poi arriverà l’ora dei meeting in cui discutere con il team o con altri dipartimenti per confrontarsi sulla strategia, sui nuovi contenuti da produrre o anche sui risultati ottenuti.

15:30 / 16:30: ecco il momento da dedicare ai dati. Un Social Media Manager deve basare la propria attività su attente analisi, analisi che andranno necessariamente svolte ogni giorno.

16:30 / 17:00: Una parte della giornata va dedicata anche alla formazione, quindi alla lettura di blog post tematici, newsletter, visione di webinar o corsi di formazione.

17:00 / 18:30: Verso la fine della giornata bisognerà poi occuparsi nuovamente di rispondere ai messaggi e alle menzioni ricevute sui Social, prima dell’ultimo importantissimo compito: controllare la programmazione dei contenuti che dovranno uscire il giorno successivo.

Se leggendo questa scaletta sei riuscito/a ad immedesimarti in questa giornata tipo, allora vuol dire che sei davvero pronto ad iniziare questa avventura.


Di Tendenza

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it