Home News Differenza tra hosting dedicato e hosting condiviso: ecco cos’è meglio

Differenza tra hosting dedicato e hosting condiviso: ecco cos’è meglio

Quando si tratta di servizi di web hosting, ci sono così tante opzioni tra cui scegliere che potresti sentirti perso e non sapere da dove iniziare. Per semplificare le cose, questa guida si concentrerà sulle due configurazioni di web hosting che stanno sulle due estremità opposte: hosting condiviso e hosting dedicato.

Entro la fine di questo articolo, dovresti avere una migliore comprensione di ciò che ciascuna di queste opzioni di web hosting offre ed essere in grado di prendere la migliore decisione riguardo a dove e come ospitare il tuo sito web. Inoltre, quando saprai finalmente di cosa hai bisogno, ti consigliamo di visitare il sito www.webhosting.it.

Hosting condiviso vs hosting dedicato 

Sia l’hosting condiviso che l’hosting dedicato contengono i dati per il tuo sito web su un singolo server. Quando gli utenti di internet accedono al tuo sito dal loro browser, questo server invia loro i tuoi dati.

La differenza tra i due tipi di hosting è il tipo di server su cui è archiviato il tuo sito web. Con l’hosting condiviso, il tuo sito vive letteralmente insieme ad altri, che sono di utenti vicini che utilizzano lo stesso server. Con piani di hosting dedicati, il tuo sito invece può vivere in un server tutto suo. Ci sono vantaggi e svantaggi distinti per entrambi. Scopri la differenza tra hosting condiviso e hosting dedicato per scegliere l’opzione migliore per la tua azienda. 

Cos’è l’hosting condiviso? 

L’hosting condiviso funziona ospitando più siti web su un server. Alcuni hanno paragonato l’hosting condiviso con un sistema di autobus pubblico, perché è economico da usare e prevede la condivisione di risorse con altri utenti. Centinaia o addirittura migliaia di siti possono essere ospitati su un singolo server, il che crea vantaggi e svantaggi. 

Pro dell’hosting condiviso 

I vantaggi dell’hosting condiviso sono

  • Costi bassi 
  • Abilità tecniche richieste li medio-basso livello 

Un enorme fattore che influenza l’uso dell’hosting condiviso è il suo basso costo. I costi di manutenzione di un singolo server possono essere distribuiti tra i suoi numerosi utenti, riducendo i costi individuali per i clienti. Hai anche la possibilità di pagare di più per l’aggiornamento ai servizi di hosting che consentono più traffico e maggiori risorse.

Molte persone prima di tutto lanciano i loro siti web con hosting condiviso, perché questo richiede poca competenza tecnica o conoscenza approfondita dei server. I piani di hosting condiviso includono un pannello di controllo per facilitare la gestione del sito e programmi preinstallati per ospitare la maggior parte dei siti Web generali. 

La manutenzione del server, come l’installazione di aggiornamenti e delle patch, viene eseguita dai provider di hosting, quindi tutto ciò di cui ti devi preoccupare è sviluppare la tua attività. 

Contro dell’hosting condiviso 

Gli svantaggi dell’hosting condiviso sono: 

  • Risorse del server condivise 
  • Maggiori rischi per la sicurezza 

L’hosting condiviso è ideale per i nuovi siti web che richiedono risorse di base e prevedono un traffico da basso a moderato. Tuttavia, l’hosting condiviso ha i suoi limiti. La limitazione più ovvia è la condivisione collettiva di potenza di elaborazione, memoria, spazio su disco e tutte le altre risorse ospitate su un server. Una conseguenza della condivisione delle risorse del server è la possibilità dell’ “effetto cattivo vicino”. È qui che un sito su un server condiviso mette in ginocchio le risorse, causando il rallentamento di altri siti web sul server. 

Tuttavia, le probabilità che ciò causi effettivamente un problema evidente sono scarse, poiché le società di hosting professionale forniscono risorse più che sufficienti per soddisfare i propri utenti. 

Sono anche efficienti nel moderare i siti altamente trafficati e, quando non ce la fanno a soddisfare le esigenze di spazio richiesto, sono essi stessi che suggeriscono ai loro clienti un “trasloco” a un altro servizio con maggiore spazio e una banda più larga. 

Un altro rischio associato all’hosting condiviso è che l’indirizzo IP del tuo server potrebbe essere inserito in una blacklist, se qualcuno sullo stesso server sta inviando spam. Per evitare che le tue e-mail vengano rilasciate nelle caselle di posta spam dei tuoi destinatari, assicurati di scegliere un fornitore di web hosting con politiche contro questo abuso.

Cos’è l’hosting dedicato? 

Hosting dedicato significa che il tuo sito è ospitato su un singolo server dedicato in modo specifico a te. Ciò elimina la concorrenza delle risorse associate all’hosting condiviso e si traduce in prestazioni del sito web più solide. 

Se l’hosting condiviso è come un autobus pubblico, l’hosting dedicato è un’auto noleggiata. Hai un maggiore controllo su dove porti la tua auto, quanto velocemente va e quale stazione radio suona. 

Tuttavia, ha anche un costo molto più elevato e richiede più conoscenze per mantenerlo. L’hosting dedicato presenta vantaggi e svantaggi molto simili. 

Pro dell’hosting dedicato 

I vantaggi dell’hosting dedicato sono: 

  • Utilizzo totale delle risorse del server 
  • Possibilità di personalizzare 

Con una soluzione di hosting dedicata, non è richiesta la condivisione del server, il che significa che non ci sono effetti dannosi sul vicino. Tutta la potenza di elaborazione, la memoria e lo spazio su disco del server possono essere assegnati al tuo sito web. 

Inoltre, nessun altro utente potrebbe esporre il tuo sito a minacce informatiche o causare l’inserimento nella lista nera dell’indirizzo IP del tuo server. 

L’hosting dedicato consente un’ampia personalizzazione, dandoti la possibilità di ottimizzare le impostazioni del tuo server. Ti dà anche accesso root in modo da poter modificare il codice del software. La configurazione del server è generalmente valutata quando un sito richiede un’applicazione speciale. 

Contro di hosting dedicato 

Gli svantaggi dell’hosting dedicato sono: 

  • Costi molto elevati 
  • Requisito di conoscenze tecnica 
  • Più manutenzione  

Non sorprende che maggiori risorse e controllo abbiano un costo maggiore. Di solito un sito web che raccoglie il traffico che richiede risorse server dedicate è abbastanza redditizio da permettersi l’hosting dedicato, ma non sempre è così.

Un altro limite di una soluzione di hosting dedicata è che richiede un alto livello di conoscenza tecnica, soprattutto se si desidera sfruttare la personalizzazione. Se la tecnologia non è la tua specialità, potresti assumere un amministratore del server o acquistare un piano che includa il supporto di gestione: tuttavia, queste cose aumentano i tuoi costi. 

Poiché gran parte della manutenzione del server viene lasciata a te, viene introdotto un nuovo onere. Sei responsabile dell’aggiornamento e dell’installazione delle patch sul tuo server dedicato.