Home News News Tecnologia Era AAMS, adesso è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: tutela costante...

Era AAMS, adesso è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: tutela costante del gioco d’azzardo in Italia

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ex AAMS, garantisce la regolarità fiscale di qualsiasi centro, sito di scommesse sportive e casinò online e offline nonché la sicurezza degli utenti, promuovendo un gioco responsabile, un ambiente sicuro e ben monitorato.

Cos’è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e come opera?

Nel 1927, a Roma, nacque ufficialmente l’Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato con lo scopo di controllare la produzione dei tabacchi e di contrastare gli illeciti fiscali del gioco d’azzardo. Venne poi assorbita nel 2012 dall’Agenzia delle Dogane, assumendo l’attuale denominazione di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con l’obiettivo di tutelare la sicurezza dei giocatori e dei siti di scommesse presenti sul web.

L’ente pubblico dipende dal Dipartimento delle Finanze ed ha il compito di gestire il sistema doganale italiano e di regolamentare il gioco d’azzardo online. Attualmente, l’Agenzia conta oltre 2400 dipendenti, 5 Direzioni centrali e oltre 16 Uffici sparsi su tutto il territorio nazionale, al fine di garantire un ambiente sicuro ai giocatori e la correttezza degli operatori, dei bookmakers e dei servizi offerti. La licenza rilasciata dall’ente consente agli scommettitori di giocare in totale tranquillità.

A cosa serve la licenza rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli?

L’ADM diffonde delle regole ben chiare, individuando e punendo i siti web che operano senza autorizzazione sul territorio nazionale. Per legge, ogni bookmaker, centro scommesse o casinò, deve possedere una licenza rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Non si tratta di un semplice documento o concessione, ma di un certificato di legalità della società che assicura la massima trasparenza e sicurezza.

L’ente pubblico effettua periodiche verifiche sull’operato dei giocatori e dei concessionari, applicando eventuali sanzioni e multe qualora non vengano rispettate le direttive. L’ADM esegue, inoltre, controlli sul sistema di sicurezza dei portali web e sulle applicazioni per dispositivi mobili, verificandone possibili attacchi da parte degli hacker e contrastando i furti di dati sensibili. La licenza, pertanto, viene rilasciata solo a quei bookmakers che, nel tempo, hanno rispettato le disposizioni di legge in merito al gioco d’azzardo online, come con https://www.scommesse-live.eu/.

L’ente pubblico ha lo scopo di garantire un’esperienza responsabile di gioco a chiunque si avvicini a questo mondo. A tal proposito, il Registro Unico delle Autoesclusioni consente, mediante i dati di registrazione dell’utente, di riconoscere il giocatore e di prevenire la patologia della dipendenza da gioco d’azzardo prima che si incorra in spiacevoli situazioni, causa di serie problematiche familiari.

Il lavoro svolto dall’ADM è altrettanto preciso anche nei confronti dei gestori delle piattaforme. Vengono effettuati dei controlli specifici che vanno a rintracciare i software spia o i programmi che influenzano il gioco per ottenere la massima vincita. L’Agenzia ha ideato, inoltre, un sofisticato sistema di verifica dei documenti per accertare la maggiore età dei giocatori.

Ottenere la licenza non è semplice e neppure economico. Sul sito ufficiale dell’ADM vengono riportati tutti i passaggi necessari per avviare la procedura e i termini di tempo entro cui presentare la domanda di concessione. Per ottenere la licenza sono obbligatori:

·       il documento relativo alla costituzione della società;

·       l’esercizio dell’attività con fatturato degli ultimi due anni;

·       garanzie bancarie;

·       onestà e affidabilità;

·       un versamento all’ente pubblico pari a circa 350.000 €, cifra necessaria per la gestione amministrativa, tecnica e il controllo dell’attività;

·       il contratto legale con il giocatore;

·       la trasmissione di informazioni private all’Agenzia.

Cosa accade se si utilizza un sito non autorizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli?

Alcuni siti di scommesse sportive e casinò online allettano i nuovi utenti con interessanti bonus di benvenuto e promozioni incredibili. In genere, le piattaforme sprovviste di licenza rilasciata dall’ADM vengono immediatamente oscurate, ma potrebbe capitare che qualcuna possa sfuggire temporaneamente al controllo dell’ente pubblico. È indispensabile non lasciarsi tentare per evitare spiacevoli episodi a seguito del blocco del sito, come ad esempio la perdita di ingenti somme depositate o maturate.

Come riconoscere un sito con licenza ADM e perché affidarsi a queste piattaforme?

Per distinguere una piattaforma con licenza rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli da un’altra non autorizzata, bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli:

·       estensione “.it”. Un sito riconosciuto dall’ADM acquisisce il dominio italiano. Quelli che terminano con .com, con certezza, non sono certificati;

·       presentano il logo dell’ADM, ex AAMS;

·       è presente nella lista dell’Agenzia. In caso contrario, il sito potrebbe essere segnalato nella Black List dell’ADM.

Accedere ad un sito riconosciuto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è utile per:

·       evitare di esporsi al rischio di una multa onerosa, la reclusione fino a 3 mesi e il conto gioco completamente congelato;

·       evitare quote dei match più alte del dovuto;

·       rispettare le norme fiscali attualmente vigenti sul territorio italiano. Inoltre, la licenza assicura più opportunità di lavoro a molti connazionali, garantendo una crescita interna con possibilità di ampliamento.

È importante affidarsi a piattaforme provviste di una licenza ADM, in modo da poter vivere un’esperienza di gioco non solo divertente ed emozionante ma soprattutto responsabile e sicura. L’Agenzia provvede alla tutela del giocatore sia in caso di chiusura del conto che dell’oscuramento dello stesso bookmaker.

Invece, una piattaforma straniera, pur allettando con interessanti promozioni e bonus di benvenuto, espone il giocatore a rischi, multe e sanzioni non indifferenti. Le scommesse sportive, i giochi di carte e le slot machines online dovrebbero costituire un intrattenimento, un’opportunità di divertimento e non una brutta esperienza da dimenticare. È sempre bene giocare responsabilmente.

Solo una piattaforma provvista di autorizzazione può garantire un ambiente di gioco sicuro e soprattutto legale. Bet365.it, Snai e Unibet fanno parte del circuito dei siti autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Per sapere di più, per consultare l’elenco completo delle piattaforme italiane dotate di licenza, è possibile accedere al sito del Ministero.