Home Economia Il trader è una professione a tutti gli effetti: stop alla paura...

Il trader è una professione a tutti gli effetti: stop alla paura delle truffe

La finanza del futuro: il trading online

I progressi in ambito informatico hanno avuto effetti sostanziali in una vasta gamma di attività umane. Tra i settori maggiormente investiti dall’innovazione tecnologica, quello finanziario è l’ambito che ha subìto l’impatto più rilevante in termini di rinnovamento.

La tecnologia ha consentito di mettere a disposizione del grande pubblico una serie infinita di informazioni a livello finanziario che hanno reso l’utente finale sicuramente più attento alle mille sfumature di questo settore. Quante persone avrebbero potuto sapere cosa sono i derivati finanziari, in passato? Questa domanda, sicuramente retorica, serve a capire che adesso anche l’utente meno esperto ha la possibilità di avere gli strumenti giusti per poter sfruttare la tecnologia in campo finanziario e guadagnare senza troppi rischi.

Basti pensare alle novità relative alla nascita delle criptovalute, fiore all’occhiello di un sistema libertino e condannato dalle banche per via della mancanza di un controllo centralizzato della moneta digitale.

Prima ancora delle criptovalute e della nascita delle blockchain, il cambiamento più netto è coinciso con la creazione delle prime modalità di transazione economiche tra “portafogli digitali“. È il caso di PayPal, tanto per citare il più noto, ma si potrebbe stilare un elenco pressoché illimitato di siti e portali che, al giorno d’oggi, mettono a disposizione spazi appositi per effettuare in tutta sicurezza spostamenti di denaro. Denaro vero.

Rimanendo nell’ambito finanziario, uno degli effetti più evidenti della possibilità di spostare i propri beni economici sfruttando la tecnologia digitale è stato la nascita del trading. Simile alla borsa vera e propria, ma connotato da caratteristiche ben precise, il trading non è altro che l’attività di compravendita di strumenti finanziari attraverso la rete internet.

Quali sono le caratteristiche più in evidenza relative al trading online? Chi si occupa di avvalorare le attività di compravendita? Abbiamo risposto a queste domande grazie alle informazioni pubblicate sul sito Migliorbrokerforex.net.

Caratteristiche principali del trading online

Prima di analizzare la figura dell’operatore finanziario, comunemente detto “trader“, passiamo in rassegna le caratteristiche principali relative all’attività del trading online.

Come già anticipato, il trading online è l’attività attraverso la quale un utente qualsiasi può acquistare, vendere o investire in strumenti finanziari, il tutto svolto rigorosamente online. Tra gli strumenti finanziari oggetto della compravendita troviamo obbligazioni, azioni, titoli di Stato, insomma, qualsiasi bene che possa essere scambiato in maniera del tutto analoga nelle classiche operazioni di borsa.

Tuttavia, il trading online porta con sé diversi vantaggi rispetto alle operazioni borsistiche canoniche.

In primo luogo, colui che ha intenzione di investire denaro per la compravendita degli strumenti finanziari sopra descritti può informarsi in maniera approfondita a proposito dei beni da acquistare e vendere: il web è una fonte inesauribile di informazioni, il che significa, di conseguenza, aumentare le probabilità di effettuare un investimento oculato, il tutto grazie alla possibilità di conoscere in maniera più dettagliata la merce da scambiare.

In secondo luogo, un utente che intenda investire denaro in operazioni di trading online potrà usufruire di commissioni decisamente più vantaggiose rispetto a quelle tipiche degli investimenti in borsa.

Alla luce di tutto ciò, si può dedurre facilmente che il trading online rappresenta un’opportunità di investimento sempre più apprezzata da parte degli investitori.

La figura professionale del trader

Veniamo ora a delineare le caratteristiche che contraddistinguono la figura del trader, ossia l’operatore finanziario che si occupa direttamente delle operazioni di compravendita.

Nato anch’esso in ambito borsistico, settore nel quale procede anche con l’analisi dei mercati a fini d’investimento, il ruolo del trader è stato letteralmente traslato dalla borsa al web.

Se, nei mercati fisici, il trader svolge il ruolo di operatore finanziario, associato alla possibilità di consigliare investimenti a clienti meno avvezzi alle pratiche in questione, è nell’ambito degli investimenti online che tale figura professionale è chiamato a ricoprire una carica ancor più importante, ossia quello di “consigliere” della moltitudine di utenti che si rivolgono a lui per effettuare operazioni finanziarie.

Trattandosi di una pratica decisamente più comoda e accessibile rispetto alla borsa comune, negli ultimi anni il trading online è stato letteralmente preso d’assalto sia da parte degli investitori della prima ora, sia da parte di chi, attratto dalla novità, ha tentato di ricavare una piccola somma di denaro sfruttando le direttive presenti sulle piattaforme del settore.

Dopo aver compreso quali sono i tratti distintivi del trading online e del trader, sorgono spontanee due domande: il trading online è un’operazione ad alto rischio o si tratta di un investimento economico sicuro? Inoltre, la figura del trader è realmente affidabile o è preferibile non rivolgersi a chi sostiene di essere un professionista del settore?

I dubbi sull’affidabilità del trading online

Prima di rispondere alle domande sopra riportate, è fondamentale chiarire alcune questioni in merito ai dubbi che assalgono qualsiasi investitore.

Trattandosi di un’operazione finanziaria analoga a un investimento borsistico, la compravendita online detiene pur sempre una percentuale di rischio (percentuale che, logicamente, aumenta qualora non si sia a conoscenza del mercato di riferimento).

C’è chi ritiene che il trading online si porti dietro una cattiva reputazione dovuta alla difficoltà nel guadagnare soldi veri attraverso gli investimenti online; o, ancora, c’è chi sostiene che il trading online sia un’attività in grado di provocare solamente perdite economiche agli investitori che tentano la via degli investimenti digitali.

In realtà, quelli citati sono tutti falsi miti da sfatare. Il trading online è un’operazione sicura tanto quanto il classico investimento in borsa. La scarsa conoscenza delle pratiche online da parte di coloro che preferiscono investire nella borsa “fisica” deriva dal fatto che non tutti gli investitori borsistici sono esperti delle nuove pratiche di investimento digitale, il che li porta automaticamente a comportarsi come detrattori nei confronti delle ultime novità del settore.

A questo punto vale la pena portare alla luce altre testimonianze che possano mettere (giustamente) in buona luce la pratica del trading online.

Trading online: una pratica sicura per investimenti sicuri

È oramai piuttosto evidente che il trading online sia diventato un porto felice per gli investitori digitali. Basti pensare che nei primi anni 2000, in Italia, la CONSOB ha optato per una regolamentazione ufficiale volta a stabilire regole e criteri per gli investimenti sul web.

Che cosa significa tutto questo? Il fatto che un’autorità amministrativa indipendente come la CONSOB abbia spinto per regolamentare la nuova tipologia di mercato fa capire come ci si trovi di fronte ad un qualcosa di reale, forte, concreto: il trading online è regolamentato, legale e in grado di far fruttare i propri investimenti, purché si conosca il mercato.

Per rafforzare questa tesi, è sufficiente notare come le aziende che mettono a disposizione piattaforme per investire denaro online si stanno letteralmente moltiplicando per far fronte alle nuove ondate di investitori. Il trading online è molto più che una novità: è una realtà.