Home News Tecnologia Le migliori app per liberarsi dalle dipendenze

Le migliori app per liberarsi dalle dipendenze

Spesso ci convinciamo che le cose brutte possano accadere solo agli altri: ci consideriamo persone libere, con la testa sulle spalle, non inclini a comportamenti potenzialmente dannosi. Purtroppo, tutte queste convinzioni crollano non appena ci troviamo a che fare con una dipendenza.   

Secondo alcuni dati disponibili sul sito web di Addiction Center, negli Stati Uniti più di 20 milioni di persone sono dipendenti da qualche sostanza, senza considerare il tabacco. Si tratta del 6,3% della popolazione. Per non pensare al numero enorme di consumatori occasionali, che corrono un alto rischio di sviluppare una dipendenza.

Col dilagare delle dipendenze è aumentato il numero dei tradizionali centri di supporto e programmi d’aiuto, ma anche le applicazioni per dispositivi mobili sviluppate per supportare la guarigione sono sempre più numerose. La maggior parte di queste app è incentrata sulle dipendenze da sostanze ed è stata progettata per aiutare le persone a resistere più a lungo, mettendole in contatto con altre persone affette dalla stessa dipendenza e proponendo misure da adottare per disintossicare l’organismo; ma esistono anche app studiate per le cosiddette dipendenze comportamentali, come la dipendenza da gioco o da internet. In questi casi, la sensazione di gratificazione non è data da una sostanza, ma si tratta pur sempre di dipendenze molto pericolose.

Per capire meglio, immagina come ti sentiresti giocando a una slot machine online: molto probabilmente, proveresti eccitazione, speranza, tensione all’idea di vincere jackpot enormi (dato che il meccanismo della slot può far vincere qualsiasi importo, grazie all’alta volatilità, la più elevata fra tutti i giochi da casinò). E, anche se perdi, puoi accontentarti della gratificazione emotiva data dal gioco d’azzardo, e ricercare quella sensazione ancora e ancora.

Le app di cui stiamo parlando funzionano in modo da innescare un meccanismo di gratificazione simile a quello delle slot machine, ma non sotto forma di denaro, bensì servendosi di badge o regali veri e propri (ad esempio, buoni Starbucks o omaggi per gli amici) che vengono assegnati al raggiungimento di un determinato obiettivo, grazie all’adozione di nuove e sane abitudini. Questo approccio ludico permette agli utenti di mantenere vivo l’entusiasmo.

Se ammetti di essere affetto da una dipendenza e ti senti pronto a compiere lo step successivo, alcune di queste app potrebbero aiutarti. Ti consigliamo di cominciare con le cinque descritte in questo articolo, fra le più apprezzate a livello internazionale. Alcune di esse potrebbero non essere ancora disponibili in lingua italiana: ti segnaliamo anche Quitzilla e questa app per smettere di fumare.

Quit Smoking

Quit Smoking è un semplice contatore per chi ha smesso di fumare o ha intenzione di farlo. Oltre a calcolare il numero di giorni trascorsi dall’ultima sigaretta, fa un po’ di calcoli sul risparmio di denaro e sui benefici per la salute ottenuti. Quest’app non prevede ricompense: si può usare come semplice promemoria giornaliero, per ricordarsi sempre quanto sia importante aver smesso di fumare e non ricominciare.

Nonostante sia un’app incredibilmente semplice, se non addirittura banale, sull’Apple Store ha ottenuto un discreto 4,6. È un peccato che sia ancora disponibile solo per utenti iOS.

Caratteristiche principali:

  • tiene conto dei giorni e delle sigarette e calcola i soldi risparmiati;
  • dà informazioni sulla salute.

I Am Sober

I Am Sober è simile a Quit Smoking, con la differenza che quest’ultima è pensata solo per la dipendenza dalla nicotina, mentre con I Am Sober è possibile selezionare una o più sostanze (compresi alcuni cibi a cui si potrebbe essere dipendenti, come carne e dolci). Vengono anche elencate alcune dipendenze comportamentali (dalla pornografia, dal gioco d’azzardo e dai social media).

L’app tiene il conto del numero di giorni di astinenza e dei soldi risparmiati e genera un promemoria al raggiungimento di determinate soglie. È possibile condividere i propri successi sui social direttamente dall’app. Vengono anche proposti brevi quiz giornalieri in cui riportare i luoghi visitati durante la giornata, raccontando eventualmente quanto sia stato difficile resistere alla cattiva abitudine da cui ci si sta disintossicando.

Sono disponibili anche dei pacchetti motivazionali a pagamento. Ogni pacchetto consiste in esercizi utili e citazioni motivazionali, per aiutare a mantenere la concentrazione sull’obiettivo e avere un’attitudine positiva.

Caratteristiche principali:  

  • conta i giorni e tiene traccia del denaro risparmiato;
  • propone soglie da conseguire e invia notifiche;
  • possibilità di fare di condividere i propri obiettivi sui social;
  • report quotidiani;
  • pacchetti motivazionali con esercizi (a pagamento). 

WeConnect Classic

WeConnect Classic è un’app ibrida, a metà fra un social network e un’agenda. Qua non occorre specificare la sostanza o il comportamento da cui si è dipendenti: è sufficiente indicare la data in cui si ha smesso. Questa app aiuta a impostare delle routine sane, dividendole in tre categorie: support, clarity e connection.  

Le attività della sezione support consistono prevalentemente in incontri interpersonali: altre persone affette da dipendenza, psicologi, life coach ecc. Le routine di clarity sono delle abitudini buone con cui rimpiazzare quelle dannose: sport, meditazione, scrittura e altre attività creative.  La sezione connection è la lista delle persone che ti stanno assistendo, da contattare per ricevere la tua dose giornaliera di motivazione. È inoltre possibile collegare l’app ad alcuni programmi di recupero molto conosciuti negli Stati Uniti, come Anonymous Recovery, 12-Step e Dharma Punx.

Al completamento di ogni routine, si ottengono punti e premi. I punti possono essere scambiati con regali per altri partecipanti e buoni di Starbucks. Più a lungo resti pulito, più punti ricevi.

Caratteristiche principali:

  • possibilità di collegare il tuo programma di recupero all’app e impostare soglie da raggiungere;
  • costruzione di routine sane con premi e notifiche;
  • guadagno di punti da convertire in regali veri;
  • possibilità di stare in contatto con altre persone affette da dipendenza;
  • geolocalizzazione, al fine di verificare l’effettivo compimento di una routine.

rTribe

Simile a WeConnect, rTribe incoraggia però le relazioni interpersonali e le attività nel mondo reale, più che proporre delle funzionalità interne all’app. La piattaforma offre anche consulenze psicologiche in tempo reale per problemi come depressione, ansia e disturbo post-traumatico da stress.  

Questa applicazione fa da tramite fra l’utente e dei professionisti. Dopo l’iscrizione è possibile selezionare le proprie preferenze per le consulenze, ad esempio l’orario in cui si è disponibili per le sedute e le caratteristiche che dovrebbe avere il proprio terapista ideale. L’app seleziona il professionista perfetto, con cui è possibile chattare o avviare una videochiamata.

rTribe è gratuita, ma le consulenze sono a pagamento. È comunque possibile usufruire di un periodo di prova di 7 giorni per testare l’app.  

Caratteristiche principali:

  • counseling psicologico per problemi da dipendenza o per altri problemi psicologici;
  • traccia dell’andamento dei progressi;
  • possibilità di costruire una rete di contatti con altre persone dipendenti;
  • prova gratuita di 7 giorni;
  • tre tipi di abbonamento mensile a scelta.

Sober Grid

Sober Grid è stata creata per riunire persone  in astinenza da alcool su una piattaforma social simile in qualche modo a Facebook o Instagram. Dato che abbiamo persino app che ci incoraggiano a bere la birra, ci serve un buon allenamento.

La prima cosa positiva che è possibile notare all’apertura dell’app è che è possibile integrare il proprio account Facebook. Dopo aver sincronizzato i contatti, Sober Grid ti propone delle domande e un report su l tuo stato d’animo del giorno, con tanto di controllo degli accessi.

Il vantaggio più rilevante dell’app è la possibilità di trovare persone sobrie nelle vicinanze e intrecciare nuovi contatti in poche ore (se qualche volta hai usato Tinder dovresti capire subito come funziona). È molto utile quando ci si trova da soli in una città nuova e si vuole cercare qualcuno per andare in giro, oppure semplicemente per trovare altre persone astemie nel luogo in cui viviamo.

Caratteristiche principali:

  • tiene traccia dei giorni e del risparmio di denaro;
  • soglie da raggiungere e badge da guadagnare;
  • obiettivi e report giornalieri;
  • funzionalità base proprie dei social network: condivisione di foto e post, chat, lista amici;
  • assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
  • funzionalità di ricerca di altre persone sobrie in base alla geolocalizzazione.