Home News Tecnologia Sai come Google posiziona il tuo sito sulla SERP? Forse hai bisogno...

Sai come Google posiziona il tuo sito sulla SERP? Forse hai bisogno di una consulenza SEO

Quando si lancia il nuovo sito internet senza sapere cosa sia il SEO e quali siano le ultime novità introdotte da Google in materia, è molto probabile che le cose non vadano esattamente come si spera. Vediamo insieme il perché spiegando in modo conciso ma preciso in cosa consiste una consulenza SEO.

 

Iniziando dal principio definiamo SEO: è un acronimo che sta per Search Engine Optimization, ovvero “ottimizzazione dei motori di ricerca”. È il processo per ottenere traffico dai risultati di ricerca “gratuiti”, “organici”, “editoriali” o “naturali” sui motori di ricerca. Tutti i principali motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo hanno risultati di ricerca principali, in cui vengono visualizzate e classificate le pagine Web e altri contenuti come video o elenchi locali in base a ciò che il motore di ricerca considera più pertinente per gli utenti. Nessun singolo fattore SEO garantirà il posizionamento nei motori di ricerca. Avere un bel titolo HTML non aiuta se una pagina ha un contenuto di bassa qualità ed anche avere molti collegamenti non aiuterà se tutti sono di bassa qualità.

 

I fattori di ranking di ricerca in-page sono quelli che sono quasi interamente controllati dal publisher. Che tipo di contenuti pubblichi? Stai fornendo importanti indizi HTML che aiutano i motori di ricerca (e gli utenti) a determinare la pertinenza? In che modo l’architettura del tuo sito aiuta o ostacola i motori di ricerca?

 

Se l’azienda non sfrutta le strategie SEO sul suo sito web e blog, manca la Ferrari in termini di posizionamento dell’attività e si sta viaggiando su un asinello nelle ricerche su Internet. Il SEO è uno dei modi più efficaci per garantire che i tuoi potenziali clienti trovino la tua attività e acquistino i tuoi prodotti. Ricordati anche che il SEO è una tecnica in continua evoluzione che richiede una buona conoscenza e una base di conoscenza di ciò che è nuovo o all’orizzonte per gli schemi di classificazione. Quest’anno non è diverso, poiché stanno venendo alla luce diverse tendenze SEO che possono aiutare la tua organizzazione a ottenere un risultato migliore in una ricerca su Google, dando alla tua azienda un vantaggio rispetto alla concorrenza.

 

Lo sapevate che?

 

La ricerca vocale cambierà il modo in cui creiamo il contenuto. Il contenuto di valore avrà un tono più colloquiale che risponde direttamente alle domande. L’idea di creare contenuti attorno a un bucket di parole chiave specifico non esisterà più. Si tratta di creare contenuti ad hoc per rispondere ai bisogni del maggior numero di utenti. I motori di ricerca possono interpretare il contesto in modo che i contenuti che rispondono a una domanda e contengono informazioni su un argomento siano i vincitori.

 

Uno studio condotto da Cisco lo scorso anno prevede che entro il 2021 il video avrà oltre l’82% di tutto il traffico Internet dei consumatori. Ciò significa che, nei prossimi anni, i contenuti video supereranno di gran lunga tutte le altre forme di contenuto. Inoltre, YouTube è il secondo motore di ricerca più grande al mondo. Quindi è importante ricordare che la creazione di contenuti video ottimizzati è una delle più importanti opportunità di raggiungere potenziali clienti.

 

Per ottenere un’ottima strategia di SEO è consigliato rivolgersi ad agenzie o professionisti del settore che sapranno guidare, passo dopo passo, nella realizzazione di un ottimo posizionamento del sito web sui motori di ricerca.