Connettiti con noi

News Tecnologia

Voucher fibra per digitalizzare famiglie e imprese: l’iniziativa del MISE e i dettagli per richiederlo

Pubblicato

il

L’iniziativa nota come Voucher Mise offre la possibilità a micro, piccole e medie imprese, oltre che alle famiglie, di beneficiare di un contributo connettività. Grazie al voucher del Mise, quindi, il Governo ha stanziato un fondo per finanziare gli abbonamenti ad internet ultraveloce in ottemperanza agli impegni presi in Europa in materia di digitalizzazione del Paese.

Ecco perché se stai cercando nuove offerte fibra per la casa, e rientri tra i soggetti beneficiari di questa iniziativa, potresti aver diritto a sconti molto interessanti con cui abbattere fino al 50% i costi sostenuti per la connettività in casa o in ufficio. Vediamo nel dettaglio quali sono le condizioni di accesso a questa iniziativa.

In cosa consiste il Voucher Mise?

La misura del voucher MISE prevede l’erogazione di bonus a micro, piccole, medie imprese oltre che a persone fisiche e titolari di partita IVA. Questi soggetti devono esercitare in proprio o in forma associata una professione intellettuale non organizzata come quelle contenute all’articolo 2229 del Codice Civile e stabilite secondo la legge del 14 gennaio 2013. Per le famiglie, invece, il piano prevede l’erogazione del voucher per l’attivazione di servizi di connettività ultraveloci assegnato ai richiedenti con ISEE inferiore a 20 mila euro.

Il Fondo Sviluppo e Coesione

Questi interventi sono finanziati tramite risorse Statali erogate con il Fondo Sviluppo e Coesione stanziato per il periodo 2014-2020 per un totale complessivo pari a oltre 608 milioni di euro. La misura prevede un contributo che va dai trecento ai duemilacinquecento euro per abbonamento e riguarda le connettività ultraveloci. In altre parole l’attivazione della rete, come requisito essenziale, deve presentare una velocità di download da almeno 30 megabit al secondo e il contratto deve avere una durata minima di 18 mesi.

Come accedere al Voucher

Per beneficiare di questo voucher basta rivolgersi all’operatore accreditato che svolgerà la pratica per conto nostro. Il voucher viene erogato sino ad esaurimento risorse stanziate ma ha una data di scadenza, ovvero il 15 dicembre 2022. In realtà potrebbero essere anche previste delle proroghe visto il buon successo dell’iniziativa di cui trovi tutti i dettagli sul sito del Ministero .

L’attuazione è molto semplice ma richiede di osservare precise regole di richiesta che, in caso di errore, potrebbero portare all’annullamento del beneficio. Per prima cosa occorre individuare l’operatore che offre la miglior connettività in base alla propria zona di copertura e, comunque, attivare un servizio con requisiti di banda ultraveloce. Infine è necessario fornire documenti della propria attività professionale nel caso delle imprese o l’ISEE per il voucher famiglie.

Infine è importante sapere che il voucher non copre tutta la spesa in connettività ma permette di ottenere contratti fibra in casa o in ufficio a prezzi davvero convenienti. L’unica cosa che resta da fare è comparare le offerte internet attualmente disponibili, individuare quelle con il miglior livello di copertura e contattare l’operatore per avviare le pratiche. Al resto penserà la compagnia telefonica e, in caso di esito positivo, comunicherà in forma elettronica l’attivazione del voucher e provvederà a inviare un tecnico per l’attivazione della linea.

 

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy