Home News Un giovanissimo italiano su tre sogna di diventare uno YouTuber

    Un giovanissimo italiano su tre sogna di diventare uno YouTuber

    Tu che mestiere vuoi fare tra qualche anno? Incredibile ma vero, un giovanissimo italiano su tre sogna di diventare uno Youtuber di successo. Il portale di video sharing, con sede in California, e precisamente a San Bruno, anno dopo anno porta alla notorietà nuove star che magari, pur non avendo talento, riescono ad avere visibilità perché sanno far ridere, perché sono influencer, perché sono dispensatori di validi suggerimenti. Insomma, con il web ci sanno fare, al punto da essersi guadagnati la notorietà in Rete e la fidelizzazione di un pubblico più o meno vasto che condivide i loro filmati.

    Perché un giovanissimo italiano su tre vuole diventare VIP su Youtube?

    Lo spettacolo sul web piace a tutti. Lo stesso dicasi per la possibilità di monetizzare. Numerosi youtuber hanno lasciato la propria attività lavorativa originaria, per dedicarsi anima e corpo a uno nuova e avvincente sfida. Attenzione, però: solo in pochi la vincono. Occorre, infatti, saperci fare con i video. Creare qualcosa di così distintivo che sia in grado di intercettare una determinata nicchia. Chi ce l’ha fatta oggi è milionario. E si sa: i soldi fanno sempre gola a tutti, ai giovani in primis.

    Come mai è proprio YouTube il portale che riscuote maggiore successo tra i giovani?

    YouTube piace ai giovani anche più dei social network, perché i video sono uno strumento di comunicazione particolarmente efficace. Con un solo filmato, si possono raggiungere una miriade di internauti, e in ogni angolo del mondo. Di fatto, in termini di comunicazione, il video supera, e di molto, per potenza e per diffusione, sia le immagini sia il testo. Più che monetizzare con i banner, l’obiettivo dei giovanissimi Youtuber è farsi notare

    Era il 2007, quando un ancora sconosciuto Justin Bieber pubblicava con sua madre dei video su YouTube, dove si dilettava a cantare pezzi di artisti di fama internazionale, come Chris Brown, Justin Timberlake, Usher e molti altri ancora.
    Fu così che un produttore musicale lo notò e gli fece siglare un contratto con la RBMG. E da lì, il suo successo fu totale. Questo è solo un esempio che ci dimostra che – chi con la musica, chi con la danza, chi con lo sport, chi con la cucina, chi con qualche sketch comico – l’obiettivo dei fan del tubo è di catturare l’attenzione di qualcuno che noti il loro talento.

    Quali requisiti deve avere lo YouTuber ideale?

    Per i giovanissimi del Belpaese, lo youtuber ideale deve essere prima di tutto telegenico. Bucare il video e avere doti comunicative sono requisiti essenziali, insieme a simpatia e a spigliatezza, per quella che è a tutti gli effetti una professione, dove si intrattiene un pubblico più o meno grande.
    Al tempo stesso, i giovanissimi italiani evidenziano come l’empatia e la creatività non possano assolutamente mancare, poiché sono doti fondamentali per conquistare YouTube.

    YouTube non è per tutti, ma per pochi eletti.

    Non tutti, purtroppo, possono ottenere successo su YouTube.
    Riuscire a distinguersi tra i milioni di video che ogni giorno vengono postati è davvero impresa ardua. Credere che il successo si possa raggiungere postando un filmato e ottenendo in quattro e quattr’otto milioni di visualizzazioni vuol dire peccare di superficialità. Solo le condivisioni, indice dell’apprezzamento del contenuto postato, decreteranno se il video merita veramente l’attenzione del popolo del web.

    Chiedere agli amici di condividere il filmato, di mettere il like, di postare un commento (chiaramente positivo) è il primo step per crescere in termini di notorietà. Da solo ciò non basta. Le doti dello youtuber devono venire fuori ma non tutti le hanno. Strategie come l’oculata gestione del proprio canale, il fornire sempre risposte nella maniera più gentile possibile a tutti i commenti e le obiezioni provenienti da altri iscritti, il chiedere ad altri youtuber della stessa categoria di segnalare i propri video e di sponsorizzare il canale possono farti fare il grande passo verso il successo sul “Tubo”.

    L’importanza della consulenza sulla strategia marketing YouTube

    Molti youtuber di successo si avvalgono della consulenza di specialisti nel campo della comunicazione. Vere e proprie agenzie che supportano step by step il loro account. La cosa alla fine si rivela premiante. E cosa accade quando si riesce a sfondare su YouTube?

    Le imprese che vogliono collaborare con gli youtuber di successo sono numerose. Popolarità e soldi, di conseguenza, diventano la norma per chi si è saputo costruire un personaggio di successo.

    L’acquisto di visualizzazioni su YouTube

    Diverse indagini hanno dimostrato che il successo di numerosi youtuber, sia in Italia sia all’estero, è imputabile anche all’acquisto di visualizzazioni (per esempio su youtubevisualizzazioni.com), fenomeno che contribuisce notevolmente a incentivare chi naviga su questo portale a visualizzare i video e a condividerli.

    Di siti internet che invitano all’acquisto di visualizzazioni sul “Tubo” in Rete, ce ne sono davvero in gran numero. Dopo un tot di tempo, i vertici dell’azienda hanno provato ad arginare questa pratica tramite controlli periodici, volti a identificare tutte quelle visualizzazioni indirizzate. Il risultato, però, non è stato quello auspicato e la pratica continua tuttora.

    Conclusioni

    Il messaggio per chi ha il sogno ambizioso di diventare uno youtuber di successo è di non smettere mai di crederci. Va bene investire le proprie energie in un nuovo progetto assai sfidante, ma non se questo vuol dire trascurare gli studi, sottrarre tempo alle proprie relazioni sociali e smettere di investire passione e sentimenti in altri hobby.