Home News Cronaca ‘Vi prego, aiutatemi’: 28enne avvicina una donna sul treno e poi la...

‘Vi prego, aiutatemi’: 28enne avvicina una donna sul treno e poi la violenta

Ad un anno dall’entrata in vigore della legge codice rosso, arrestato uomo ventottenne per violenza sessuale su treno ai danni di una donna.

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno tratto in arresto S. Y.K., ventottenne, per il reato di violenza sessuale in danno di una donna di 67 anni.

I fatti

Ancora una volta le forze dell’ordine del circondario di Tivoli, specializzate e formate dalla Procura con specifici corsi per l’efficace e tempestivo contrasto alla violenza contro le donne, hanno assicurato alla giustizia l’autore del reato e tutelato immediatamente la vittima sulla base delle indicazioni della Procura, ribadite dopo l’entrata in vigore della Legge 69/2019 (cd. Codice Rosso). Legge che, nel circondario, viene applicata rigorosamente, come si documenterà nella relazione che sarà pubblicata dalla Procura il 10 agosto p.v. dopo un anno dalla sua approvazione.

Su segnalazione al 112 da parte di personale delle Ferrovie dello Stato, viaggiante su un treno interregionale, di una avvenuta violenza sessuale nella stazione  Ferroviaria di Marcellina, intervenivano immediatamente i Carabinieri accertando che la vittima ed il suo aggressore erano in viaggio sul medesimo vagone ferroviario e che l’uomo, approfittando della fiducia acquisita dalla donna in un’ordinaria conversazione tra viaggiatori di treni e della momentanea assenza di altri passeggeri, aveva aggredito la donna esercitando violenza. Il personale del treno, richiamato dalle urla della donna, interveniva e l’uomo si dava alla fuga attraverso i binari nelle campagne circostanti, abbandonando anche un borsone contenente alcuni effetti personali.

I Carabinieri, predisponevano una immediata battuta di ricerca circondando la vasta zona di interesse, così riuscendo a localizzare e bloccare l’uomo.

La donna è stata immediatamente soccorsa e trasportata presso l’Ospedale Civile di Tivoli, ove veniva attivato il protocollo antiviolenza (firmato recentemente dall’Asl Roma 5 e Differenza Donna Centro antiviolenza di Tivoli, su impulso della Procura e della Regione Lazio) , mentre l’uomo veniva arrestato. La donna è stata immediatamente seguita da esperte del Centro Antiviolenza

Le indagini sono coordinate dalla Procura di Tivoli.

La differenza d’età tra l’arrestato e la vittima dimostra ancora una volta un dato di esperienza acquisito dalla Procura negli ultimi anni, attraverso l’analisi dei numerosi casi di violenza sessuale: questo crimine può colpire qualsiasi donna, in qualsiasi contesto ed è mosso esclusivamente dalla mera volontà dell’uomo di esercitare violenza.