Home News Consigli di Viaggio e News Turismo In Corsica in traghetto

In Corsica in traghetto

La Corsica è da sempre una delle mete preferite dagli italiani che in estate si vogliono godere il mare e il sole. Con le sue numerose spiagge e la sua natura selvaggia la Corsica è una versione “meno addomesticata“ della Sardegna, apprezzata dagli italiani anche perché il suo carattere mediterraneo è molto simile a quello delle nostre isole. Il modo migliore per andare in Corsica è di certo il traghetto anche perché l’isola non è poi così distante dai principali porti italiani.

Dove arrivare e dove partire per la Corsica in traghetto
Sono numerosi i porti corsi a cui approdano quotidianamente i traghetti provenienti dall’Italia. I principali punti di arrivo sono Calvi, Bastia, Porto Vecchio, Ajaccio e Ile Rousse. Gli arrivi dei traghetti ad Ile Rousse in Corsica sono molti soprattutto nel corso delle lunghe giornate estive; nel periodo invernale invece i traghetti sono disponibili in numero minore e lo stesso avviene in tutti gli altri porti della Corsica. Questo avviene perché è proprio durante la bella stagione che il trasporto in traghetto è maggiormente richiesto, soprattutto dai turisti. Questo non significa che sia difficile partire per la Corsica in autunno o in inverno, ma solo che la frequenza delle corse è minore. Dall’Italia si può raggiungere la Corsica da Savona, Genova, Livorno, Porto Ferraio e Piombino. Alcune corse partono anche dai porti a nord della Sardegna.

Quanto dura il viaggio
Ovviamente la durata del viaggio dipende da dove si parte e anche dalle condizioni del mare; solitamente calmo, può capitare che una mareggiata ritardi la partenza, cosa che può ritardare l’arrivo anche di alcune ore. In linea generale il viaggio va dalle 2 ore di navigazione, che separano Portoferraio da Bastia, fino alle 6 ore che sono necessarie per raggiungere l’isola da Savona. Ovviamente per decidere dove salpare e dove sbarcare non è sufficiente ragionare sulla durata del viaggio, visto che è importante capire la distanza da casa fino a uno dei porti italiani e anche sapere dove si vuole poi viaggiare una volta arrivati in Corsica. Chi sta preparando un tour completo dell’isola potrà ragionare invece considerando il viaggio in traghetto più breve possibile.

Come ci si organizza per il traghetto
Prima di prenotare un viaggio in Corsica con il traghetto è importante sapere che gli imbarchi si effettuano a partire da una o due ore prima della partenza. Per questo motivo è fondamentale arrivare con forte anticipo, per non rischiare di essere lasciati giù a causa del ritardo eccessivo. Per chi parte in piena alta stagione, quindi durante tutta la stagione estiva, è importante la prenotazione anticipata, visto che sono numerosi i turisti che ogni anno vanno in Corsica con il traghetto. Volendo si può viaggiare anche con il solo posto ponte, quindi senza cabina e senza autoveicolo: arrivati nella meta prescelta si potrà noleggiare un’autovettura da utilizzare durante la vacanza. Un mezzo di trasporto in Corsica è essenziale, perché consente di spostarsi liberamente tra le varie cittadine e verso le spiagge più belle dell’isola.