Home News Consigli di Viaggio e News Turismo Turisti in volo: Fiumicino e Ciampino, record passeggeri ad agosto, crescono le...

Turisti in volo: Fiumicino e Ciampino, record passeggeri ad agosto, crescono le sfide future

Agosto è stato un mese record per gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino dal punto di vista del traffico passeggeri. Oltre al premio virtuale del numero delle persone in transito nei mesi più caldi della stagione estiva, occorre sottolineare come l’aeroporto di Fiumicino abbia ottenuto per il secondo anno consecutivo l’ambito riconoscimento di miglior scalo europeo. Di seguito le cifre record fatte registrare in queste ultime settimane e le principali destinazioni scelte dai turisti in partenza da Fiumicino e Ciampino durante i mesi di luglio e agosto.

Primo weekend di agosto con oltre 500 mila viaggiatori
Sabato 3 e domenica 4 agosto sono transitati oltre 500 mila viaggiatori fra Fiumicino e Ciampino, un numero superiore rispetto a quello segnato nello stesso periodo dello scorso anno. I numeri dei due aeroporti romani sono la diretta testimonianza di come il settore turistico non abbia mai perso la sua importanza a livello nazionale e internazionale, nonostante la crisi economica che imperversa in Italia e in altri Paesi dell’Unione Europea da oltre 10 anni.

Anche il secondo weekend di agosto, quello che ha preceduto il giorno di Ferragosto, ha visto numeri record sul fronte dei passeggeri in transito sia nell’area partenze che in quella dedicata agli arrivi. Nei due aeroporti internazionali di Roma si sono registrati picchi di oltre 170 mila persone in transito al giorno, cifre che vanno a ritoccare i numeri già di per sé importanti raggiunti lo scorso anno dai due scali.

Aeroporti di Roma (ADR), controllata del Gruppo Atlantia (lo stesso che gestisce anche Autostrade per l’Italia), in una nota fa sapere che i viaggiatori in transito nei due aeroporti di Fiumicino e Ciampino nell’ultima estate è pari a oltre 8,5 milioni di persone. I due mesi presi in esame, per quella che è ancora una stima, sono luglio e agosto. L’ennesimo dato che conferma lo stato di salute ottimale di cui godono gli aeroporti di Roma all’alba del 2020 e delle nuove sfide del futuro.

Fiumicino vince il premio Best Airport Award 2019
Dopo l’attestazione, a sorpresa, dello scorso anno, l’aeroporto di Fiumicino si conferma anche nel 2019 sul gradino più alto del podio tra gli scali europei, conquistando per il secondo anno consecutivo il prestigioso riconoscimento Best Airport Award. Ad assegnare il premio allo scalo di Fiumicino è stata l’associazione internazionale indipendente Airport Council International, che verifica la qualità di oltre 300 scali in tutto il mondo.
Su una scala di valori massima di 5, l’aeroporto intitolato all’artista Leonardo da Vinci ha conquistato un punteggio medio pari a 4,40, superando tutti gli altri scali europei di fama mondiale. Tra questi si possono annoverare Parigi, Londra, Monaco e Madrid.

I servizi dell’aeroporto Ciampino
L’aeroporto internazionale di Ciampino, sebbene secondo scalo romano, non è di certo da meno rispetto Fiumicino: è costituito da un unico terminal, che rende la vita più semplice ai passeggeri in partenza, in transito o in arrivo. Sia l’area delle partenze che quella degli arrivi sono collocate al medesimo piano, ma in due aree separate. Nella prima area, dedicata ai voli in partenza, i passeggeri possono contare su 16 gate e 31 banchi dove eseguire il check-in, qualora non sia già stato completato.

All’interno della sala partenze si segnala la presenza di diversi bar e ristoranti dove i passeggeri hanno l’opportunità di trovare ristoro a tutte le ore della giornata. Da segnalare anche il servizio Wi-Fi gratuito e illimitato messo a disposizione dall’aeroporto per i viaggiatori in attesa di partire o per i passeggeri che sono appena atterrati.

Le aree di sosta ufficiali dell’aeroporto di Ciampino sono contrassegnate con le sigle P3, P4, P5 e P6. La prima sigla (P3) identifica il parcheggio a sosta breve. Tutti gli altri (P4, P5 e P6), invece, sono quelli dedicati alla sosta lunga. Una caratteristica particolare dei parcheggi dell’aeroporto di Ciampino è rappresentata dalla forma di pagamento. Infatti, oltre che in contanti o con la carta di credito (anche per le prenotazioni online), il parcheggio può essere pagato anche con Telepass. Infine, non mancano aree parcheggio Ciampino private, adatte, soprattutto, a chi deve lasciare l’auto in un luogo sicuro per il periodo di un viaggio più lungo o a chi viaggia spesso per lavoro.

La distanza tra l’aeroporto di Ciampino e il centro di Roma è di circa 15 km. I collegamenti che garantiscono il miglior rapporto qualità-prezzo sono quelli basati sull’utilizzo degli autobus. Le compagnie di autobus che consentono ai passeggeri di raggiungere Roma o arrivare all’aeroporto dal centro della capitale sono Terravision, Atral, Schiaffini e SitBus Shuttle.

Gli autobus gestiti dalla società Atral consentono inoltre di raggiungere la stazione dei treni di Ciampino in soli 5 minuti. Da qui è possibile poi salire sul treno regionale di Trenitalia che conduce alla stazione Termini di Roma nel giro di pochi minuti. Chi invece intende usare la metropolitana per arrivare al centro storico capitolino, può salire sull’autobus Cotral e poi scendere alla fermata di fronte alla stazione della metropolitana Anagnina.
Come principale alternativa restano i taxi, la cui corsa ha un costo fisso dall’aeroporto di Ciampino al centro di Roma pari a 30€.

Le mete più ambite dai passeggeri di Fiumicino e Ciampino
Spagna
e Grecia, grazie ai collegamenti diretti dagli aeroporti di Fiumicino e Ciampino con le principali località marittime, sono le due nazioni più ambite dai passeggeri dei due scali romani. A influenzare questa speciale classifica è il periodo di rilevamento, con la stagione estiva di mezzo e i due mesi più caldi per antonomasia (luglio e agosto).

Dopo le località di mare in Spagna e Grecia, i viaggiatori in partenza o in transito presso gli scali internazionali romani, amano trascorrere le loro vacanze estive nelle principali capitali del continente europeo. A tal riguardo, si segnala la crescita esponenziale di destinazioni come Vienna e Lisbona, rispettivamente capitali di Austria e Portogallo. In testa alla classifica delle capitali europee rimangono, però, le solite Madrid, Londra e Parigi, che rappresentano ormai un classico per milioni di passeggeri in tutta Italia (non soltanto quelli in partenza dagli aeroporti di Roma dunque).

Da segnalare anche l’importanza delle destinazioni extra europee, quelle cioè che si trovano al di fuori dei confini del Vecchio Continente. Da una parte riflettori accesi sul Nord America, dall’altra non va sottovalutato nemmeno il flusso di turisti che decide di partire da Roma per raggiungere alcune delle principali destinazioni dell’Estremo Oriente. Il merito è da attribuire soprattutto ai voli diretti operati dall’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci.
In conclusione, si segnala il traffico passeggeri in aumento per destinazioni quali Stati Uniti, Cina e Russia (nello specifico, l’aeroporto di Mosca).