Connettiti con noi

News

Viaggio a Cuba: 5 consigli per un’organizzazione perfetta

Pubblicato

il

Cuba, tutto ciò che c'è da vedere per una vacanza indimenticabile

Cuba è un’isola che offre diverse possibilità per i turisti. Sicuramente tra le principali cose da fare vi è quella di immergersi nelle acque cristalline del mare caraibico. Inoltre, ci sono tantissime attrazioni turistiche ed esperienze per giovani e adulti. Ma ci sono delle cose che devi sapere prima di partire per Cuba.

Possesso del passaporto prima della partenza

Prima di andare a Cuba, la prima cosa a cui si dovrà pensare è quella di avere un passaporto in validità. Senza di esso non si potrà entrare nel Paese, quindi è bene organizzarsi con molto anticipo prima della partenza per non rischiare di dover rimandare il viaggio a causa dei tempi d’attesa per l’ottenimento del passaporto.

Visto turistico per entrare nell’isola

Oltre al passaporto, per viaggiare a Cuba si deve possedere il visto turistico, che nell’isola viene chiamato tarjeta del turista. Anche questo documento è uno tra quelli obbligatori e se lo si deve procurare prima di partire rivolgendosi al Consolato di Cuba in Italia. In alternativa, si può acquistare anche in aeroporto, ma se non si vuole rischiare di perdere troppo tempo è preferibile la prima opzione. Con questo ”cartellino’’ si può rimare a Cuba per un minimo di 30 giorno, ma la sua durata si può prolungare una volta arrivati lì. Per farlo, basterà dirigersi all’ufficio dell’immigrazione di L’Avana.

Obbligo della polizza sanitaria per i viaggi a Cuba

I turisti devono avere una polizza sanitaria viaggio a Cuba. Quest’ultima, con molta probabilità, verrà richiesta in aeroporto insieme al visto turistico. Quando si organizza un viaggio a Cuba tramite un’agenzia, la polizza assicurativa è sempre compresa e può essere personalizzata in base alle preferenze e alle richieste del turista.

Nel caso in cui il viaggio si organizzi in autonomia, l’assicurazione sanitaria Cuba può essere ottenuta in una compagnia riconosciuta dal governo dell’isola. Le spese mediche e ospedaliere a Cuba sono molto salate, e senza una copertura ciò potrebbe rappresentare un problema per il viaggiatore. Inoltre, anche i medicinali sono costosi, quindi bisogna organizzarsi e portare con sé tutto il necessario.

Durante questo periodo in cui l’emergenza sanitaria di Covid-19 è ancora presente nel mondo, l’assicurazione sanitaria coprirebbe anche le spese di un’eventuale positività al virus.

Stagione migliore per andare a Cuba

Per visitare Cuba senza il rischio di precipitazioni è consigliato andarci in vacanza da fine novembre ad aprile. Questi mesi rappresentano per Cuba l’alta stagione, quindi le giornate saranno lunghe e soleggiate.

Il periodo in cui, al contrario, si concentrano le giornate piovose con possibilità di tempeste tropicali va da maggio a ottobre. Per quanto riguarda le temperature, esse si aggirano intorno ai 25° tutto l’anno.

Come orientarsi a Cuba

L’ultimo consiglio per chi ha intenzione di viaggiare a Cuba è quello di acquistare una cartina geografica una volta arrivati sul posto. Questo perchè non è possibile utilizzare i navigatori del telefono e neanche quelli satellitari, ma è anche difficile orientarsi con i cartelli stradali.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy