Connettiti con noi

Cronaca di Roma

Monterotondo, mancato rispetto norme sicurezza sul lavoro: oltre 10mila euro di sanzioni

Pubblicato

il

Non si ferma l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Monterotondo che nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio hanno effettuato delle verifiche per ciò che riguarda la normativa sulla tutela del lavoro e dell’ambiente, con l’ausilio anche di un’unità cinofila antidroga.

Al termine del servizio sono stati deferiti a piede libero uno spacciatore e 4 ladri di supermercati, mentre numerose sanzioni sono state elevate alle attività imprenditoriali ispezionate dai Carabinieri per la Tutela del Lavoro e Carabinieri Forestali.

Ispezionata dai Carabinieri un’azienda di Montelibretti

I militari della stazione di Montelibretti, unitamente ai colleghi ispettori del lavoro del NIL di Roma e a quelli della Stazione Forestale di Palombara Sabina, hanno ispezionato un’azienda di Montelibretti. Il fine dei controlli erano quello di verificare sia la regolarità dell’impiego dei lavoratori, sia il rispetto delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro nonché il ciclo di smaltimento dei rifiuti prodotti. Al termine degli accertamenti numerose sono state le violazioni riscontrate, tanto da costringere gli ispettori dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro a sospendere l’attività per scongiurare il rischio di esposizione a gravi infortuni per i lavoratori.

Infatti, pur risultando tutti regolarmente assunti, gli ispettori hanno riscontrato diverse violazioni sulla normativa per l’utilizzo e la manutenzione dei macchinari che mettevano a grave rischio l’incolumità degli operatori. Per questo oltre a 10mila euro di sanzioni al titolare, hanno prescritto l’immediato adeguamento alla normativa sulla sicurezza quale condizione per consentire la ripresa dell’attività produttiva. Inoltre i carabinieri Forestali hanno contestato il mancato rispetto delle norme sulla raccolta e smaltimento dei rifiuti speciali che questo tipo di azienda produce.   

Controlli dei militari anche in un cantiere edile

Gli stessi Carabinieri del NIL hanno ispezionato anche un cantiere edile a Monterotondo ed anche in questo caso hanno riscontrato alcune violazioni sulla normativa della sicurezza sui luoghi di lavoro: in particolare non era correttamente ancorato il ponteggio e per questo è stata elevata una contravvenzione di circa 600 Euro.

Inoltre, in entrambe le aziende ispezionate, i carabinieri hanno riscontrato la violazione della normativa anti- COVID, elevando ulteriori contravvenzioni di 280 Euro ciascuna. Nell’ambito della stessa attività, grazie all’intervento dei Carabinieri Cinofili ed al loro cane antidroga, è stata deferita per detenzione a fini di spaccio una donna proveniente da Roma che a bordo della propria autovettura trasportava alcune dosi di cannabis indica e di resina di cannabis, mentre altri 4 soggetti sono stati sorpresi con stupefacente per uso personale alle Stazioni Ferroviarie di Monterotondo e Montelibretti e  sono stati segnalati alla Prefettura di Roma per il percorso di recupero presso i SERT.

Accusate inoltre 4 persone di furto e ricettazione

Durante uno dei posti di controllo che vengono effettuati in questo tipo di servizi rinforzati, 4 persone
sono state inoltre sorprese dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile non solo a bordo di un’auto
rubata a Pomezia lo scorso 28 marzo ma con il bagagliaio pieno di diversi generi alimentari che
avevano rubato poco prima in due distinti e grossi supermercati di Monterotondo.

Così i carabinieri hanno deferito i 4 per furto e ricettazione ed hanno restituito la Mercedes rubata al legittimo proprietario e la refurtiva dei due supermercati.

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy