Connettiti con noi

Sanità

Covid, in Italia arrivano i vaccini aggiornati contro Omicron: ecco quando

Pubblicato

il

Vaccino covid:

I vaccini aggiornati contro Omicron arriveranno prima del previsto. A darne conferma è stato il Ministro Roberto Speranza ai microfoni di RadioCapital. I vaccini, infatti, saranno disponibili già a metà settembre.

Leggi anche: Covid, allarme Centaurus in autunno: ‘Variante contagiosa e pericolosa’

Il nuovo vaccino già da metà settembre

Roberto Speranza ha parlato dei nuovi vaccini aggiornati contro il Covid, invitando i soggetti fragili e gli over 60 a effettuare la quarta dose: “La nostra attesa è che domani l’Agenzia europea dei medicinali Ema possa dare il via libera ai vaccini adattati contro la variante Omicron e poi seguirà il pronunciamento dell’Agenzia italiana del farmaco Aifa. Contiamo di avere già a metà settembre la disponibilità di nuovi vaccini aggiornati”.

“Il vaccino bivalente  – ha spiegato invece a Money.it il professore Roberto Cauda, Direttore Unità operativa complessa Malattie Infettive del Gemelli – si compone di due parti: da una parte la quella del vecchio vaccino, disegnato sul virus di Wuhan, il primo a comparire, e sulla base delle sequenze del virus sono stati allestiti i vaccini che oggi disponiamo. Dall’altra il nuovo vaccino aggiornato in cui non è più lo spike – il componente di Wuhan – ma un nuovo componente fatto su Omicron 1. su Centaurus è verosimile pensare che la vaccinazione ci proteggerà».

Leggi anche: Covid, isolamento e quarantena: cosa cambierà a settembre, le nuove regole

Covid, nuove regole in arrivo

Al momento in Italia dopo un tampone positivo, devono trascorrere minimo sette giorni prima di poter tornare in libertà, sempre che un test accerti la negatività. Per i casi di positività lunga si arriva anche a tre settimane (21 giorni) di isolamento.

Il parere del Consiglio Superiore di Sanità, però, arrivato nei giorni scorsi al ministero della Salute potrebbe far cambiare le regole. E’ infatti prevista una riduzione del periodo di quarantena da 7 a 5 giorni per i positivi asintomatici.

Elezioni e voto

Per quanto riguarda le votazioni prossime alle elezioni Roberto Speranza ha detto: “Come fatto nelle ultime elezioni, c’è la possibilità del voto domiciliare, cosi come per le persone inferme. Anche per queste elezioni il voto domiciliare c’è e lo si può usare anche in questo caso. Dobbiamo mantenere un elemento di prudenza”.

Covid, positivi asintomatici e quarantena ridotta da 7 a 5 giorni: cosa cambia, le regole

Tutte le Ultime Notizie dalla provincia di Roma e dall'Italia aggiornate in tempo reale: Cronaca, Politica, Attualità, Sport ed Eventi.
Il Corriere della Città è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 19 del 24/09/2009
Contattaci: redazione@ilcorrieredellacitta.it | Preferenze Privacy