Home News Cronaca Ostia Lido, ladri svaligiano le auto e provano a rubare negli appartamenti:...

Ostia Lido, ladri svaligiano le auto e provano a rubare negli appartamenti: entrano in una casa con una famiglia dentro

Il territorio di Ostia Lido ancora nel mirino della criminalità organizzata, che in quest’ultima settimana ha visto all’azione un gruppo di tre persone nel quadrante di Nuova Ostia.

I malintenzionati si sono fatti riconoscere nel quartiere perché approfittando del blocco forzato al “restare a casa” per l’epidemia del Coronavirus, hanno usufruito delle strade più libere dalla circolazione per mettere a segno determinati reati.

Tutto è iniziato quasi una settimana fa, quando i balordi hanno iniziato ad aprire delle automobili parcheggiate in strada e svaligiarle. Numerose sono risultate le automobili derubate nel quadrante tra Via Antonio Forni, Via Guido Vincon e Via Umberto Cagni. 

In una situazione dove la cittadinanza viene tenuta in balia della paura dai  contagi per COVID-19, i ladri in questione hanno deciso di alzare la loro asticella a livello di reati provando a effettuare furti in appartamento o addirittura mettendo in piedi delle occupazioni abusive di questi locali

Da quattro giorni sono diverse le segnalazioni pervenute sempre nel quadrante di Via Forni, dove due elementi di questo gruppo criminale hanno provato a intrufolarsi negli appartamenti sfitti in cerca di fortune o locali da subaffittare in nero a qualche persona con gravi disagi economici e sociali. L’altro ieri hanno infatti provato a inserirsi in un appartamento di Via Giovanni Ingrao, probabilmente per cercare fortuna in qualche casa sfitta o addirittura trovare un’apparente riparo per l’arrivo delle Forze dell’Ordine dopo aver svaligiato delle automobili nella vicina Via Umberto Cagni. 

Scena simile si è ripresentata ieri pomeriggio verso le ore 17, quando il gruppo creato dai tre malintenzionati ha cercato d’intrufolarsi in un appartamento presente sopra la Conad di Via Guido Vincon. In questo episodio i ladri devono aver sbagliato locale sfitto in cui penetrate, poiché entrando nella casa si sono travati davanti a una famiglia che rispettava lo stato di quarantena imposto dal governo  nella propria abitazione. 

I ladri accorgendosi dell’errore fatto, si sono subito dileguati in strada per evitare il blocco delle Forze dell’Ordine e il conseguente arresto.

Secondo le testimonianze della sfortunata famiglia che si è ritrovata i ladri in casa nel pieno del pomeriggio, il gruppo di malviventi dovrebbe essere formato da cittadini di nazionalità sudamericana per via dell’accento. Una certezza che non è possibile confermare per via del volto parzialmente coperto, considerato come alla bocca portavano le consuete mascherine per evitare i contagi da Coronavirus.