Home News Cronaca Ostia Lido, marocchino accoltellato a Piazza Gasparri da due malviventi

Ostia Lido, marocchino accoltellato a Piazza Gasparri da due malviventi

E’ avvenuto due sere fa l’accoltellamento di un ragazzo marocchino presso Ostia Lido, mentre la vittima era intenta a fruire di un distributore automatico presente in Piazza Gasparri

I fatti risalgono alla serata del 18 marzo, quando l’uomo di 37 anni si è presentato all’Ospedale Grassi con una profonda ferita sul lato sinistro del proprio torace

Subito occorsi al Pronto Soccorso lidense i poliziotti locali, che hanno interrogato il ragazzo riguardo le motivazioni di una simile ferita da arma bianca. Il ragazzo ha raccontato alle Forze dell’Ordine che alle ore 18 stava davanti a un distributore automatico di Piazza Gasparri a Nuova Ostia, quando due balordi lo hanno aggredito. Ha precisato la vittima nella propria deposizione alla Polizia di Stato: “Ero al distributore automatico a comprare le sigarette quando due uomini mi hanno accoltellato senza motivo“.

La vicenda secondo le indagini pare essersi innescata dopo un alterco con questi due criminali, con uno di loro che di punto in bianco ha sferrato un fendente di coltello al torace del marocchino. 

Attualmente gli investigatori del commissariato di Polizia a Ostia Lido cercano di identificare i volti degli aggressori della vittima, cercando però anche una conferma nella versione riportata dallo stesso ragazzo accoltellato a Piazza Gasparri. 

Per le Forze dell’Ordine il compito non sembra per nulla semplice, considerato che diverse piste sono aperte su questo nuovo caso di criminalità nella zona del Litorale Romano. Gli investigatori stanno valutando di percorrere la pista legata a una lite per motivi di droga, considerato come la stessa Piazza Gasparri sia una delle piazze di spaccio più importanti del litorale e non nuova a questi fenomeni di regolamento dei conti tra pusher. 

Attualmente la vittima è ricoverata presso il Presidio Ospedaliero G. B. Grassi di Ostia Lido, in condizioni buone e che non lo mettono in pericolo di vita.