Home News Cronaca Roma-Lido, il X Municipio vota per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni...

Roma-Lido, il X Municipio vota per l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni territoriali

La politica s’impegna a semplificare la vita a quei pendolari portatori di disabilità che hanno bisogno di usufruire della linea ferroviaria Roma-Lido, o almeno questo è emerso oggi dal voto all’unanimità del X Municipio sull’abbattimento della barriere architettoniche all’interno delle stazioni ferroviarie del territorio.

Un impegno importante per tutelare la categoria dei portatori di handicap che hanno bisogno di viaggiare su questa linea ferroviaria, considerato come già in passato questa fascia di persone aveva trovato estreme difficoltà a viaggiare su questa tratta che collega il Litorale Romano alla stazione romana di Piramide. Una condizione vergognosa che bloccava le sfortunate persone spesso per guasti agli ascensori, assenza di pedane mobili per affrontare le scale, bagni guasti o addirittura sportelli dei treni troppo alti per far entrare queste persone dalle banchine e quindi conseguentemente farli viaggiare tranquilli. 

Questo problema della Roma-Lido era stato portato alla luce dalle associazioni di settore, che addirittura qualche mese fa avevano deciso di organizzare una manifestazione sulla Via Ostiense per palesare il loro totale disappunto sulla qualità del servizio di trasporto pubblico gestito dall’ATAC. 

L’approvazione del documento è un piccolo passo per ridare dignità al viaggio su treno dei portatori di disabilità in questo quadrante romano, anche se andrà capito quando si avvieranno i tanto invocati lavori per rendere le stazioni ferroviarie del X Municipio agibili anche alle persone con handicap. 

Grande soddisfazione sull’approvazione del documento arriva dal consigliere municipale pentastellato Alessandro Nasetti, che oltretutto detiene la carica di presidente della “Commissione Politiche Sociali” : “Votata oggi in aula Di Somma la risoluzione della commissione politiche sociali sull’abbattimento delle barriere architettoniche nelle stazioni della Roma Lido. Questo documento è frutto di un lavoro sinergico fra consulta inclusione sociale e commissione e sollecitato a gran voce da associazioni disabili e comitato pendolari Roma – Lido.

Conclude il consigliere Nasetti del Movimento 5 Stelle: “Nel dispositivo si chiede che vengano effettuati lavori manutentivi, ordinari e straordinari, sugli impianti di traslazione (ascensori e scale mobili) per evitare disagi ai disabili carrozzati come successo negli ultimi tempi, inoltre che si proceda con l’implementazione della fibra ottica per rendere efficaci i pannelli visivi e le segnalazioni acustiche per venire incontro ai disabili sensoriali. Soddisfazione maggiore visto che il documento è stato votato all’unanimità quindi arricchito dal consenso di tutti i consiglieri del parlamentino del X Municipio“.