Home News Cronaca Cerca di nascondere la droga, poi si picchia da solo e incolpa...

Cerca di nascondere la droga, poi si picchia da solo e incolpa i Carabinieri: scene di follia a Latina

Era iniziato tutto come un normale servizio di controllo del territorio, quello svolto ieri pomeriggio dai Carabinieri del Nor sezione Radiomobile di Latina.

I militari, impiegati in una perquisizione domiciliare a casa di un 26enne, non si sarebbero mai aspettati di assistere a tali scene  di follia.

Il giovane, infatti, preso dal panico per la presenza dei Carabinieri in casa sua, ha dato di matto. 

Prima ha dato una spinta ad uno dei carabinieri, facendolo cadere a terra, poi è corso in bagno e ha cercato di nascondere alcuni grammi di droga, gettandola nel water.

Una volta uscito dal bagno, rendendosi conto che il tentativo di occultare la sostanza stupefacente era palese, si è picchiato da solo. Il 26enne ha iniziato a darsi dei forti schiaffi sul viso, urlando e incolpando i militari che, intanto, lo guardavano esterrefatti.

Dopo quest’ultima follia, i Carabinieri hanno provveduto ad arrestare il ragazzo.

Il 26enne ora dovrà rispondere delle accuse di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale.