Home Ardea Suicidio alle Salzare: si chiude in cucina e apre la bombola del...

Suicidio alle Salzare: si chiude in cucina e apre la bombola del gas, morto 24enne

Nonostante i soccorsi, per il ragazzo non c'è stato nulla da fare

Tragedia questo pomeriggio nel complesso residenziale Le Salzare, nella palazzina C, dove un uomo straniero, di origine africana, si è suicidato aspirando il gas di una bombola. Il ragazzo, algerino, si è chiuso in cucina, ha preso una bombola del gas, l’ha aperta e ha aspettato che saturasse l’aria, respirando il metano fino a perdere i sensi.

I vicini di casa, sentendo il forte odore di gas, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Tor San Lorenzo, i vigili del fuoco di Pomezia e i sanitari del 118, che hanno trasportato con la massima urgenza il giovane al pronto soccorso della clinica S. Anna, dove è morto poco dopo.

Sul corpo del ragazzo non sono stati riscontrati segni di violenza, cosa che dimostra che si è trattato di un suicidio. Per questo il Magistrato incaricato ha disposto solamente l’esame esterno del corpo e non l’autopsia. L’esame verrà effettuato al policlinico di Tor Vergata dove il giovane verrà trasferito.

Al momento la salma e i carabinieri che stanno indagando sulla vicenda sono ancora al S. Anna di Pomezia. La madre del ragazzo, arrivata poco dopo il gesto estremo, ha raccontato agli inquirenti che il figlio in passato aveva già provato a togliersi la vita.

Nel frattempo i vigili del fuoco hanno effettuato delle verifiche strutturali nella palazzina per scongiurare eventuali pericoli per i residenti.