Home News Cronaca Covid-19, ecco perché alcune persone sono resistenti al virus e altre no:...

Covid-19, ecco perché alcune persone sono resistenti al virus e altre no: lo studio a Tor Vergata

Coronavirus variante inglese

Il temuto Covid-19, che ormai è tra noi da più di un anno, è rimasto pressoché invariato, ma allora perché le persone si ammalano in modi diversi, o addirittura non si ammalano?

Lo studio

Lo ha spiegato il professor Giuseppe Novelli, genetista ed ex rettore dell’Università di Tor Vergata di Roma: “(…) non tutti si ammalano allo stesso modo (…) e abbiamo eseguito uno studio molto importante per capire come mai ci siano differenze spesso molto grandi tra persone esposte allo stesso patogeno. Abbiamo scoperto che il 10% dei soggetti che sviluppano forme gravi hanno un difetto genetico sulla produzione dell’interferone, cioè la prima linea di difesa che produciamo noi. Senza interferone è più facile ammalarsi gravemente.” Lo studio è stato condotto da scienziati italiani i quali hanno intensamente collaborato con gli scienziati della Rockfeller University di New York e di altri istituti. Questi ultimi sono dunque arrivati alla conclusione che alcune persone, aldilà del genere, dell’età e del gruppo sanguigno, riescano a non ammalarsi producendo una maggiore quantità di interferone. “Stiamo selezionando volontari che ci donino il loro DNA tra persone che siano state fortemente esposte al virus ma non si siano ammalate. In seguito esamineremo la loro capacità di produrre interferone“.